Utente cancellato
Salve cortesi dottori, ho 57 anni, fino a due anni fa senza problemi, in due anni molte cose sono cambiate. Una tromboembolia risolta bene fortunatamente e anticoagulante a vita, poi una serie di malesseri crescenti. Ansia, vampate di caldo improvvise, improvvise sudorazioni anche mentre mangio, e sintomi continui parainfluenzali, affaticabilita’ mai avuta prima,ma soprattutto un deficit di erezione da un anno circa più grave prima, nessuna erezione, qualche sensazione migliore ora , anche se la notte ho diverse erezioni anche complete ma non dure e durature come due anni fa. In concomitanza facendo visita urologica mi è stata diagnosticata ipb , che in certi periodi non mi dà alcun fastidio in altri qualche problemino di minzione e di frequenza, diciamo tutto iniziato parallelamente al deficit erettile. Tuto questo ha fatto insorgere nuovamente uno stato un po’ depressivo ( specie per deficit erettile, un anno e più senza rapporti)con attacchi di panico che di certo non aiutano il
Problema.
Lunga trafila da tutti gli specialisti urologi, cardiologi , neurologi, psichiatri, ma nelle analisi e nei controlli tutto a posto, tranne un leggero ipotiroidismo e analisi ormonali rifatte questi giorni che riportano
Tiroide
TSH. 2,120
Ft3. 3,33. Pg/ml. 2,30-4,20
Ft4. 10,70. Pg/ml. 8,9-17,6


Endocrinologia
Fsh. 4,97. 1,27- 19,26
Prolattina. 13,00. 2,6- 13,00
Testosterone totale. 6,75 ng/ml. 1,75-7,81
Testosterone libero. 19,2. Pg/ml. 15-50,00

Tutti gli specialisti mi dicevano che si trattava solo di ansia, e capisco che questa componente c’e ed è forte, ma sessualmente avverto che qualcosa non va.
Ho cambiato ora l’endocrinologo, e cambierò urologo
Ma intanto il nuovo endocrinologo viste le insufficienti quantità di vitamina d e B mi
Ha dato integratori e iodio e selenio per tiroide togliendo per sempre eutirox, e poi , entro nel vostro campo mi ha detto che la quantità del testosterone libero è veramente bassa per cui mi ha consigliato mezza fiala di cortisone una volta alla settimana per 4 settimana e poi risentirci. Alla mia domanda , che esprimeva la mia paura per il testosterone con ipertrofia prostatica benigna, cioè la mia paura per insorgere del tumore, o per un peggioramento della ipb mi ha risposto che nuovi studi sembrano escludere questa possibilità, anzi indicano anche unnpossibile miglioramento della prostata e miglioramenti generali su psiche e i sintomi sopra elencati con la riserva comunque di risentirci dopo un mese e vedere nuovamente la situazione. Pareri? Vi ringrazio!!
Fabrizio

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

segua le indicazioni ricevute; il testosterone non scatena un tumore a livello della ghiandola prostatica e, se lei ne è veramente carente, dovrebbe questa terapia migliorare la sua situazione clinica generale.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica diretta rappresenta il solo strumento per poterle dare, quando possibile, un’indicazione terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
197220

dal 2018
La ringrazio per la sua tempestiva e rassicurante risposta. Grazie ancora

[#3] dopo  
197220

dal 2018
Gentile Dott. Beretta, leggo sui foglietti sui bugiardini di tutti i medicinali imitanti testosterone, che ci possono essere delle interazioni con anticoagulanti? Come le ho specificato nel primo post devonprendere eliquis ( apixaban ) a vita, è incompatibile con il testosterone quindi? Sono perplesso e anche un po’ demoralizzato. Purtroppo ho inviato email per avere il parere di china Roma ( Umberto I ) mi tiene in cura con eliquis, ma non ho ottenuto risposte. Vorrei un suo autorevole parere, o se ha avuto pazienti con esperienze simili.
La ringrazio

[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ci possono essere delle interazioni che vanno sempre però valutate in diretta almeno con il suo medico di fiducia.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#5] dopo  
197220

dal 2018
Gentili Medici, vorrei proporre risultati analisi supplementari ordinate dal mio andrologo. Ho ricevuto questi risultati :
Fsh. 4,89. 1,27- 19,26
Prolattina. 12,41. 2,6- 13,00
Testosterone totale. 5,75 ng/ml. 1,75-7,81
Testosterone libero. 19,2. Pg/ml. 15-50,00
SHBG. 73. Nmol/l 20,7- 76,6 > 50 anni
Cortisolo. 12,52. Ug/dl. 4 - 22
DHEA-S. 28,30. 50-60 anni. 38-313
25oh-vitamina D. 28,4 ng/ml. 25-80
Estradiolo. 43 pg/ml. 20-47
LH. 3,34 mlU/ ml. 1,24-8,62
Albumina. 4,02. Gr/dl. 3,50-5,20
Omocisteina. 10,90. Mc mo/L. 5- 15

[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quadro sostanzialmente tranquillo, vista anche l’età da lei dichiarata.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#7] dopo  
197220

dal 2018
Quindi a 57 anni rientra tutto nella norma
Deficit erettile importante
Mancanza di libido
Estrema affaticabilita’
Vampate di calore e sudorazioni improvvise
Ansia e spossatezza similinfluenza
Debolezza muscolare
Testosterone calcolato con la formula canonica (che a detta degli specialisti dovrebbe essere un tantino più attendibile di quello delle analisi) non basso, di più .
A 57 anni è normale questo? Ok allora mi arrendo
La mia non è una polemica ma tra le centinaia di analisi , elettrocardiogrammi , eco cardio, holter, esami neurologici , ecc tutti perfetti, gli unici valori un po’ strani sono questi endocrinologici pensavo di aver trovato forse una minima causa.
Con la formula albumina SHBG e testosterone totale vengono fuori questi valori
Test libero 0,0659 ng/dl. 1,34 %
Test biodisponibile 0,204. Ng/ dl 4,08 %
Chiedo se anche questi sono normali a 57 anni

[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Alla sua età questi valori non sono drammatici:
"Fsh. 4,89. 1,27- 19,26
Prolattina. 12,41. 2,6- 13,00
Testosterone totale. 5,75 ng/ml. 1,75-7,81
Testosterone libero. 19,2. Pg/ml. 15-50,00
SHBG. 73. Nmol/l 20,7- 76,6 > 50 anni."

Poi alla sua età la presenza di:
"Deficit erettile importante
Mancanza di libido
Estrema affaticabilita’
Vampate di calore e sudorazioni improvvise
Ansia e spossatezza similinfluenza
Debolezza muscolare”
farebbero pensare ad una quadro significativo come da “andropausa”.

A questo proposito si legga anche questo articolo:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/229-menopausa-uomo-esiste-andropausa.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com