Utente 162XXX
Buongiorno a tutti, Mi chiamo Roberto, ho 42 anni e sono un po' sovrappeso (ma ci sto lavorando). V volevo esporre il mio problema in quanto la branca urologica secondo me non riesce ad aiutarmi. Le spiego brevemente..... circa 12/13 anni fa avevo problemi alla minzione... frequente e impellente.... fui curato per un anno per una presunta prostatite con ogni sorta di antibiotico e cortisone e quant'altro.... alla fine il risultato era sempre lo stesso. L'urologo mi fece quindi una cistoscopia e venne fuori "apparente ipertono collo vescica" con terapia il Mittoval........ MAGIA! Tutte le sintomatologie sparirono e, addirittura le erezioni erano migliori, erezioni la mattina che nemmeno le ricordavo.... la durata anche e un'altra cosa che riguarda la sfera sessuale finalmente l'eiaculazione non era "fastidiosa" ma assai piacevole. Il problema è con il Mittoval durò solo per un periodo di tempo e alla fine torno tutto come prima. Feci innumerevoli uroflussometrie, alcune buona alcune indecenti.... provammo anche con l'Omnic ma niente..... il dottore, primario di Urologia di Forlì disse... non so più cosa fare... io ti opero! (al collo della vescica) ma ero troppo giovane per rischiare e, avevo letto che il risultato per chi soffriva del mio problema era nullo. Così abbandonai l'urologia e, per conto mio intrapresi percorsi alternativi, mi feci prescrivere un'ecografia transrettale della prostata che documentava una prostata in perfetta salute e senza segni di infezioni. Mi concentrai sul fattore psicologico, in quanto sono soggetto ad una fortissima emotività e insomma, trovai la mia strafa e ho avuto una pacifica convivenza con il problema. Sono ritornato all'attacco della cosa in quanto già da anno scorso, con l'arrivo del freddo sento il bisogno di fare pipi spessissimo e faccio una gran fatica a tenerla, a volte proprio non riesco. Anche l'erezione è molto altalenante.... e l'eiaculazione è dolorosa al 99% delle volte e con poco getto.... ma non è che brucia, assolutamente no, non mi ha mai bruciato nemmeno a fare la pipi, il problema è che sento "fastidio" durante la contrazione dei muscoli pelvici nello spasmo dell'orgasmo. Ho effettuato una visita urologica proprio ieri a pagamento, da un dottore di forlì che purtroppo non mi ha nemmeno visitato e, leggendo le carte di 10 anni fa mi ha liquidato al volo con un nuovo alfaltico Silodyx che ho cominciato a prendere ieri sera... stamattina una leggera erezione mattutina e purtroppo già presente eiaculazione retrograda. Non so davvero più a chi rivolgermi. E' possibile che c'entri qualcosa la muscolatura bloccata del perineo oppure una vescica iperattiva? Grazie .

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

se presente vescica iperattiva, il suo urologo dovrebbe sicuramente arrivare ad una tale diagnosi.

Comunque per avere più informazioni su questa problematica si legga anche questa mia news:

https://www.medicitalia.it/blog/urologia/2414-dieci-consigli-utili-per-la-vescica-iperattiva.html

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com