Utente 461XXX
Buongiorno,
due anni fa circa, esattamente nell'agosto 2016, avevo riscontrato una pallina dura nel lato posteriore del testicolo destro. Il mio ex-medico di base dopo una palpazione mi ha tranquillizzato dato che secondo lui si trattava dell'epididimo o al massimo di una cisti posta proprio su quest'ultimo nella parte bassa, consigliandomi quindi di non fare l'ecografia.
In tutto questo lasso di tempo non ho avuto altri sintomi rilevanti.
Vi scrivo perché oggi toccandolo mi sembra leggermente ingrandita e dura (o è solo un impressione?). Fatto sta che ho prenotato subito un'ecografia, anche se, mi rendo conto, lo dovevo fare anzitempo.

Il mio dubbio intanto è:
se è una cisti, è possibile che dopo due anni sia ancora lì?
E se fosse invece qualcosa di più grave, tipo un tumore, non è strano che in due anni non abbia avuto altri sintomi insieme?

Ed ecco che arrivo dove volevo arrivare... forse sarò banale, ma un tumore dopo la comparsa del nodulo, quanto aspetta per manifestarsi ancora? Se per dire una persona pigra ha un piccolo nodulo tumorale ma non lo sa, quando e con quali sintomi percepibili può capire che qualcosa non va? Il normale esame del sangue basta?

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore

un "cisti" può tendere ad aumentare di dimensioni in maniera impercettibile o rapida tanto da rendere più o meno apprezzabile "il nodulo" alla semplice autopalpazione o palpazione medica.
Una neoplasia non si presenta con tali caratteristiche ma come "un qualcosa" che modifica la forma e le dimensioni del testicolo.
credo possa stare tranquillo ma una ecografia di controllo si imporrebbe
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Utente 461XXX

Grazie mille!