Utente 515XXX
Buongiorno.
HO 63 anni.
Vi chiedo cortesemente se potete fornirmi un Vostro parere a seguito intervento chirurgico di prostatectomia radicale RALP.
In breve:
- intervento chirurgico di prostatectomia radicale con robot-assisted nerve , avvenuto nel 12/2015 (pT2a pn0) presso IEO, Adenocarcinoma prostatico Gleason score 4+3.
- Ho effettuato regolarmente le visite specialistiche di controllo presso IEO, senza alcun problema post operatorio.
- Ho effettuato due ecografie addominali (12/2016 e 01/2018) di cui l’esito era non evidenziava nella di particolare.
- Ho effettuato regolarmente ogni 3 mesi il controllo PSA sempre c/o lo stesso laboratorio; purtroppo l'esito del PSA effettuato in data 01/12/2018 > 0.15 ng. mL e 21/12/2018 > 0.19 ng. mL non sono stati per nulla confortevoli. Praticamente dall'ultimo controllo di settembre 2018 i valori sono più che raddoppiati in soli 4 mesi.

Esami Laboratorio precedenti c/o CDI
(3.2018) 0.09 ng. mL
(5.2018) 0.07 ng. mL
(9.2018) 0.08 ng. mL
(01.12.2018) 0.15 ng. mL.

a distanza di 20 gg ri-effettuato nuovo controllo
(21.12.2018) 0.19 ng. mL.
S-PSA totale CLIA = 0.19 ng/m
S-PSA free CLIA = 0.02 ng/mL
PSA ratio Calcolo = 0.11
Criteri interpretativi:
valori superiori a 0.20 Negativo
valori inferiori a 0.20 Positivo

Non vi nascondo che sono molto preoccupato, dato l’impennata dei valori PSA in solo tre anni post intervento.
Cosa mi aspetta ancora ?

In attesa di un vostro gentile riscontro, auguro buone festività.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Le piccole oscillazioni nell'ordine dei centesimi non sono significative ed in questo momento non vi sarebebro certamente altri provvedimenti particolari da prendere, oltre il continuara a controllare, magari in modo non maniacale (ripetere l'esame dopo tre settimane non ha ovviamente alcun senso). Il dosaggio del PSA libero non ha alcuna utilità per valori così bassi del PSA totale e pertanto non dovrebbe essere effettuato. Siamo certi che il suo Centro di riferimanto la sta seguendo per il meglio e saprà indicarle eventuali provvedimenti qualora ve ne sarà la necessità.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 515XXX

Buonasera Dottore,
La ringrazio per la risposta celere.

Mi scuso anticipatamente e non me ne voglia se non ho interpretato correttamente sua risposta " piccole oscillazioni nell'ordine dei centesimi".

Ma i valori del PSA a distanza di tre anni dall'intervento, sono aumentati in quest'ultimo anno progressivamente, ed in modo esponenziale nel mese di dicembre 2018.
Esami Laboratorio precedenti c/o CDI
(3/2018) 0.09 ng. mL
(5/2018) 0.07 ng. mL
(9.2018) 0.08 ng. mL
(01/12/2018) 0.15 ng. mL.
(21/12/2018 ) 0.19 ng. mL.

Potrebbe trattarsi di ripresa della malattia ?

In attesa di una sua cortese risposta, anticipatamente ringrazio.

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Siamo in una fase in cui non si può ancora esprimere alcun giudizio definitivo, pertanto non resta che proseguire con i controlli programmati.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 515XXX

Grazie mille !
Buone feste.