Utente 472XXX
Buongiorno, sono da qualche tempo affetto da problema di minzione frequente. Uroflussometria evidenza flusso ridotto. Lo specialista che mi ha visitato sostiene si tratti di sclerosi del collo e mi ha prescritto alfuzosina, da quale sto traendo relativo beneficio (il problema permane, ma piuttosto attenuato rispetto a prima). Volevo chiedervi le seguenti domande
1) ci sono controindicazioni a un utilizzo prolungato (mesi/anni) con alfuzosina?
2) con quali esami più approfonditi potrei accertare definitivamente se il problema è effettivamente la sclerosi del collo?
3) nel caso fosse così, dovrei convivere col problema a lungo continuando con l'alfalitico, oppure si può fare un intervento che potrebbe risolvere del tutto il problema? Ho letto di interventi che comportamo eiaculazione retrograda, che visto la mia giovane età sarebbero un problema
Grazie e saluti

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Izzo

28% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
MASSA LUBRENSE (NA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Caro utente,
1) in linea di massima no. Tuttavia, bisogna considerare il rapporto rischio beneficio, cosa che, in questo caso, verosimilmente, è a favore del beneficio.
2) esami integrativi sono l'ecografia vescica-prostatica con valutazione del residuo post menzionale ed eventuale cistoscopia.
3) esatto, può esitare, in caso di intervento, eiaculazione retrograda. Il che è una cosa potenzialmente molto seria se cerca figli.
Cordialità
Dr. Alessandro Izzo
www.studiomedicoizzo.it
dott.alessandro.izzo@gmail.com