Utente 526XXX
Salve,tutto comincia dal mese di settembre 2018,con macchioline rosse sul glande che in un paio di giorni diventano pelle screpolata,e dopo ulteriori 2/3 si ricostituisce regolarmente.
A questo si aggiunge una maggiore esigenza di urinare (non poca quantità) ,non avverto bruciore durante la minzione,anzi grande sollievo.
Senso di "riscaldamento" del prepuzio e all'interno del glande quasi costante (lo definirei un lieve formicolio non particolamente esagerato) che appena lavo mi reca sollievo.
Frequente leggero gonfiore del prepuzio che va e viene ciclicamente.
Non riesco a comprendere se il glande sia perennemente asciutto oppure é la pelle che é diventata meno elastica e asciutta visto che ormai scende male sotto la corona del glande e mi condiziona durante i rapporti,(con unico partner).
Eseguito sotto richiesta dell'urologo tampone uretrale,urinocoltura,spermiocoltura (tutto con esito negativo)
Eco reni vescica prostata tutto nella norma.
Il Dott. è fuori per alcuni giorni pertanto non avrò una risposta celere da lui.
Potrei avere un vostro parere?
Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Gaetano De Grande

24% attività
8% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2014
Prenota una visita specialistica
Da come la descrive potrebbe esserci una fimosi che traumatizza il glande quando è in erezione. Meglio non forzare il prepuzio, e in caso di rapporti lubrificare molto il glande per ridurre la frizione. Se però si conferma la fimosi, faccia la circoncisione e risolve il problema.
Dr. Gaetano De Grande

[#2] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Il disturbo parrebbe più di tipo dermatologico, vista la scarsa o nulla componente di fastidi urinari. In queste situazioni, talora è opportuno che l’urologo ceda il passo al Collega dermatologo, in particolare se i disturbi persistono anche dopo i più comuni approcci terapeutici.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#3] dopo  
Utente 526XXX

Grazie mille Dott. in realtà lo stimolo ad urinare é piuttosto presente,anche una volta ogni ora.,ma fortunatamente la notte non ho questo problema.
L'urologo che mi ha visitato ha appena prescritto:
Cernilen Flogo una compressa al giorno per 6 mesi
Prolactis ivo bustine una al di per sei mesi
Peonil gel crema 3 applicazioni al giorno per 1 mese.
La trova comunque adatta al caso?
Grazie

[#4] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Si tratta di una terapia basata perlopiù si integratori, dall'efficacia piuttosto variabile ed imprevedibile, d'ogni modo, vista l'assenza di effetti collaterali, vale la pena di provare, almeno per qualche tempo.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#5] dopo  
Utente 526XXX

Grazie ancora per la sua disponibilità.

[#6] dopo  
Utente 526XXX

Gentilissimo Dott. come da lei anticipatomi,la terapia di integratori é stata del tutto vana.
Oggi mi sono recato presso un Dermatologo Venereologo,che alla visita,accenna ad un possibilità di principio di fimosi,consigliandomi i seguenti prodotti:Vea Lipo 3 gel,2 applicazioni al di .
Intimoil OLIO detergente al bisogno.
Aurecort 3%+0,1 crema applicazioni n 2 alla settimana per 2 settimane.
Prossimo consulto tra 15gg,inoltre mi ha gia anticipato la possibilita di un eventuale circoncisione.
Grazie per la Vostra disponibilità