Utente 405XXX
Salve,
Volevo chiedere una informazione a qualche urologo.
La settimana scorsa ho fatto un Intervento di varicocele sinistro.
L' intervento riuscito alla grande, il giorno dopo sono anche tornato a casa. Il professore che mi ha operato mi ha dato una cura ho preso x 5giorni antibiotico. Levofloxacina 500mg.e poi x 20giorni sto prendendo Drenatol plus. Che sto ancora assumendo, Ma ho notato che si è fatto un grande ematoma al TESTICOLO sinistro è un poi un po' anche sul pene e mi fa ancora molto male.
Sono stato dal professore e mi ha visitato in settimana mi ha fatto anche un ecografia e non c'è presenza di liquido., il problema che l'ematoma rimane e mi fa anche male abbastanza male, E poi mi fa anche molto male la ferita ancora.
E Normale.? Posso prendere qualche altro prodotto più efficace affinché si riassorbe ematoma e si sgonfia il TESTICOLO.?
Cosa mi consigliate.?

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Se è già stato sottoposto ad una visita di controllo in cui non si è rilevato nulla di preoccupante, diremmo che può stare tranquillo. Questa è una evoluzione tutto sommato compatibile con interventi di questo tipo, anche se lei non ci ha riferito con che tecnica sia stato eseguito. per accelerare i tempi di stabilizzazione c'è poco da utilizzare oltre alla pazienza .... Tuti i prodotti comunemente adottati sono perlopiù degli integratori alimentari dall'efficacia molto variabile ed altrettanto imprevedibile. Ricordi di mantenere sempre lo scroto ben fermo e sollevato (anche durante il sonno) indossando mutande lelastiche aderenti, o meglio un sospensorio anatomico.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 405XXX

Ok. Dottore ma entro quanto tempo si toglierà ematoma. Oggi faccio 8giorni che ho fatto intervento.
Posso applicare qualche crema x ematoma. Oppure mettere un po' di gentalin beta Oltre all'integratore che sto prendendo?
Poi dopo quando tempo potrò riprendere la mia attività sessuale?

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Il riassorbimento di una ecchimosi si realizza gradualmente nel giro di alcune settimane. Come le abbiamo già scritto, si possono applicare mille creme e unguenti, ma è molto probabile che avranno solo un effetto palliativo. Di ulteriori antibiotici non vi è certamente alcun bisogno. Per l'attività sessuale attenda almeno ancora 2-3 settimane.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 405XXX

Cmq l'intervento in cui Sn stato sottoposto e con incisione sull'addome con chiusura vene spermatiche. Poi il medico durante intervento mi ha detto che mi ha messo una protesi che non so di preciso cos'è x non far salire il TESTICOLO. Saprebbe dirmi forse di cosa di tratta.?
Devo stare ancora a riposo. Magari un'altra settimana. X colpa dell'ematoma.? Come mai mi fa ancora male la ferita? Sabato toglierò i punti. Quando mi viene il dolore sto prendendo ancora la tachipirina.

[#5] dopo  
Utente 405XXX

Cmq l'intervento in cui Sn stato sottoposto e con incisione sull'addome con chiusura vene spermatiche. Poi il medico durante intervento mi ha detto che mi ha messo una protesi che non so di preciso cos'è x non far salire il TESTICOLO. Saprebbe dirmi forse di cosa di tratta.?
Devo stare ancora a riposo. Magari un'altra settimana. X colpa dell'ematoma.? Come mai mi fa ancora male la ferita? Sabato toglierò i punti. Quando mi viene il dolore sto prendendo ancora la tachipirina.

[#6] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Non abbiamo idea di che cosa si tratti, comunque questo sarà riportato sulla descrizione dell'intervento presente sulla cartella clinica, di cui lei si sarà guà certamente premurato di ottenere copia.
Abbiamo idea che lei faccia fatica a portare pazienza. Anche se si tratta di un piccolo intervento, i tempi di ripresa sono sempre graduali e da affrontare con molta calma.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#7] dopo  
Utente 405XXX

Ok. Dott.
Grazie.
Ma io volevo sapere se a causa dell'amatoma che ho se potevo già riprendere a lavorare oppure restare un altra settimana a casa a riposo.?
Anche perché mi fa male spesso la ferita

[#8] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Stia tranquillo ancora per un po'.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#9] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Le raccomandiamo di non aprire una nuova richiesta di consulto per una stessa situazione discussa ampiamente solo poco tempo fa, ma di continuare sempre sullo stesso flusso di contributi.
Il post-operatorio degli interventi per varicocele talora è un po' più arduo, più per motivi di sensibilità soggettiva che per vere complicazioni posto-operatorie. Immaginiamo che codesto "fermo" al testicolo altro non sia che l'apposizione di un punto per mantenere una posizione corretta nello scroto. Non crediamo proprio si tratti di un corpo estraneo, ne tanto meno che ci sia necessità di rimuoverlo. D'ogni modo, tutto deve essere descritto sulla cartella clinica che nel frattempo lei si sarà già preoccupato di richiedere in copia. Per la ripresa dell'attività sessuale le consiglieremmo magari ancora un paio di settimane di pazienza.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing