Utente 516XXX
Buongiorno, volevo chiedere un vostro parere.
Il giorno 14 mattina mi sveglio sento la vescica piena vado in bagno e non riesco ad urinare come faccio sempre.. alla fine riesco a farla sforzandomi e con molto dolore.. la giornata prosegue cosi con tanto stimolo di urinare e difficolà a farla.
Allora chiamo il mio medico curante il quale mi prescrive unidrox 600 mg perchè dice che sicuramente è una infezione alla vie urinarie.
Il giorno successivo ovvero ieri di nuovo una fatica assurda a farla con dolore al basso ventre.. e un bruciore interno al pene.. decico di ricontattare il mi ocurante dicendomi di andare al pronto soccorso per farmi visitare.
Cosi faccio vado il medico mi chiede cosa ho e spiego il mio problema, mi fa fare le seguenti cose:
emocromo hb, gr, gb, hct,plt, ind. deriv. f. i
proteina c reattiva
urea
potassio
creatina
sodio

terapia: sf100 + bentelAN 4MG 1F FISIOLOGICA
sf500+ Edevexin 2ff posologica.

questo è cio che leggo dal referto.
Però il medico durante il trascorso in pronto mi ha fatto fare la pipì dentro un bicchiere di plastica dicendomi di dargliela che veniva anallizzata.. ma così non è stato fatto! non ho nessun referto ne tanto meno c'è scritto nelle prestazioni fatte!

Detto cio le analisi sono perfette non ho asterischi.. per esclusione dice che è un infezione delle vie urinarie.
la terapia da casa è questa
Prulifloxacina 1 c ogni 24 ore x 10 giorni
ivucran 1c ogni 12 ore 20 giorni poi sospendo 10 giorni e riprendo per altri 10
seractil 1c ogni 12 ore per 5 giorni.

Ad oggi ho molta difficoltà ad urinare e mi fa male il basso ventre sempre.
Sto cercando di bere tanto come consigliatomi e mangiando leggero.
VI chiedo è possibile diagniosticare infezione delle vie urinariee così? senza esame delle urine e con le analisi perfette?
Sinceramente sono un po dubbioso.. ed un po in ansia.. perchè non ho mai avuto questo tipo di fastidio e mi sto spaventando.
Attendo vostro sicuro riscontro.

Grazie.

P.S Ho notato che il glande è un po più scuro del solito cone se ci fosse una macchia fa parte dell'infezione?

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Quanto ci descrive fa pensare che sia in corso una infiammazione della prostata, il fatto che sia su base infettiva è una possibilità, non una certezza. D'ogni modo, in questi casi si consiglia praticamente una associazione fra terapia antibiotica ed anti-infiammatoria. Sarebbe opportuno comunque che la diagnosi venisse confermata da un nostro Collega specialista in urologia. Il campione di urine che lei ha prodotto in pronto soccorso è probabilmente stato valutatao solo con una strisciolina reattiva. per questo motivo non vi è il referto.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 516XXX

Buongiorno dottore sono riandato al pronto mi hanno fatto un eco addome ed una radiografia.
Diagnosi colica addominale in coprostasi e infezione delle vie urinarie disuria e pollachiuria.
Terapia fidato 1fl x 5 giorni e bere 2 Litri d'acqua al giorno. Più visita il giorno successivo dall' urologo.
Sono andato il giorno dopo dall' urologo il quale mi ha visitato:
Addome trattabile non dolente alla palpazione gen est nella norma.
Espl Rett. Prostata di dimensioni e consistenza normali.
Sì consiglia :
Completare antibiotico
Reparilexin 1c x 2 x 7 giorni
Topster supposte 1 la sera x 10 sere.
Più esami urine a fine antibiotici.
Dottore ad oggi mi ritrovo ad aver fatto 4 giorni di antibiotici ma continuo ad avere stimolo continuo di urinare... Ogni 3 minuti praticamente... Sto bevendo molto dottore. Alle 16 faccio l'antibiotico, ma come faccio l'antibiotico mi si blocca il flusso di urina.. tengo solo stimolo e non vado.. mentre prima si e anche abbastanza! È normale dottore? Quanto tempo ci va? Possibile che gli antibiotici non abbiano fatto effetto?

[#3] dopo  
Utente 516XXX

Dottore mi perdoni, mi sono dimenticato di dirle che ieri sera prima di addormentarmi ho preso una bustina di monuril sotto consiglio del mio curante. Ma ancora nulla dottore... Non ho molto dolore sinceramente.. da stamattina fino ad ora ho bevuto 2 litri d'acqua e sarò andato in bagno un sacco di volte... Realmente ogni 3 minuti.. cmq con un buon flusso... Ora devo fare l'antibiotico e mi fa bloccare il flusso di urina come le dicevo.

[#4] dopo  
Utente 516XXX

Dottore volevo aggiungerle che arrivato a questa sera non ho smesso un attimo di urinare.... Stimolo continuo... Senso di vescica piena. Ho bevuto due bottiglie d'acqua oggi.. mi sto preoccupando... Fa parte dell' Infezione? Non ho dolore ne niente solo questo.
Attendo suo riscontro grazie mille

[#5]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
L’indicazione a bere molta acqua deve essere sempre presa con una certa ragionevolezza. Anche in condizioni normali, bere più di 2 litri d’acqua al giorno comporterebbe una elevata frequenza dello stimolo, a meno che si sudi davvero moltissimo. Pertanto, se le vie urinarie sono irritate, questa percezione dello stimolo può diventare inizialmente quasi continua. Occorre dunque trovare un compromesso, almeno fino a quando la terapia e la naturale evoluzione migliorativa del disturbo inizieranno a manifestare i loro effetti.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#6] dopo  
Utente 516XXX

Buongiorno dottore, va bene allora cercherò di limitare l'assunzione di acqua... Dottore la terapia che mi hanno dato è corretta? Più o meno quanto tempo occorre?
Grazie buona giornata

[#7]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Non siamo certamente qui per giudicare le prescrizioni dei Colleghi. Qualsiasi terapia necessita almeno di 3-5 giorni per poterne giudicare gli effetti.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#8] dopo  
Utente 516XXX

La ringrazio dottore, allora attendo e vedo come risponde la terapia.
Oggi ho l'ultimo antibiotico.
Saluti.

[#9] dopo  
Utente 516XXX

Dottore durante tutto alla giornata di oggi la sintomatologia era praticamente sparita, non avevo ne bruciore ne stimolo di urinare. Ho fatto alle 16 l'ultimo antibiotico e poco dopo è tornata leggermente la sensazione di urinare... Come mai? È normale?

[#10] dopo  
Utente 516XXX

Dottore a distanza di ore ormai le dico che la sensazione di urinare è come i giorni scorsi.. continua... È tornata così improvvisamente... Ma è normale? Sembrava tutto passato.. cmq oggi è il sesto giorno di terapia...
Devo fare un esame delle urine dottore posso andare a farlo anche domani o devo aspettare quanto dato che ho preso l'antibiotico fino ad oggi.
Grazie, saluti

[#11]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Ovviamente l'urocoltura per avere un significato deve essere eseguita non prima di una settimana dalla conclusione della terapia antibiotica.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#12] dopo  
Utente 516XXX

La ringrazio dottore, invece per il resto che le ho scritto? Cosa mi può dire a riguardo.
Saluti

[#13] dopo  
Utente 516XXX

È normale dottore svegliarsi la mattina, stare bene fino alle 16 e successivamente all antibiotico la ricomparsa della sintomatologia?

[#14]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
<<<CONSULTO CHIUSO PER SUPERAMENTO DEL NUMERO DI RICHIESTE>>>
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#15] dopo  
Utente 516XXX

Mi scusi dottore io le faccio domande alle quali lei non mi risponde e mi chiude il consulto. Va bene non c'è problema non chiederò più un consulto sopra questo sito. Mi rivolgo direttamente al mio medico tanto è pressoché inutile se un paziente fa una domanda alla quale non viene data risposta. Il peggio purtroppo è sempre di noi malati.
Saluti.