Il psa necessita di ulteriori indagini?

Partecipa al sondaggio
Salve,
mi trovo attualmente all'estero.
Ho fatto un check di routine: esame del sangue, esame delle urine.
Tutto nella norma.

Tuttavia, il medico ha consigliato ulteriori approfondimenti riguardo il PSA, che era 2.20.
Effettuo un ulteriore esame una settimana dopo: 1.99
Secondo il medico è troppo alto, anche se rientra nel range della mia età (ho 44 anni, il range dovrebbe essere 0-2.5).
Effettua una esplorazione rettale digitale, e tutto è nella norma.


Il medico mi consiglia una biopsia, che rifiuto perché non ho sintomi, il valore è nel range, e leggendo la letteratura mi pare di capire che nel mio specifico caso ha più costi che benefici.
Inoltre, non ero stato informato che occorre astenersi dai rapporti prima dell'analisi...

Gli propongo un nuovo PSA fra 6 mesi, magari che non tenga di conto solo del PSA totale, per capire l'evoluzione della situazione.

E gli faccio presente che anche qualora il PSA non fosse diminuito non mi sarei sottoposto a biopsia, se non dopo ulteriori accertamenti con tecniche diverse.


Ora, mi sto chiedendo se sono stato un po' incauto o se le mie valutazioni, da profano, hanno un senso oppure no.


Voi che ne pensate?


Un cordiale Saluto
Francesco
[#1]
Dr. Paolo Piana Urologo 39.5k 1.8k 19
Siamo d'accordo con lei, inoltre oggi prima di eseguire una eventuale biopsia, in quasi tutti i casi si fa precedere una risonanza magnetica multiparametrica della prostata.

Paolo Piana
Medico Chirurgo - Specialista in Urologia
Trattamento integrato della Calcolosi Urinaria
www.paolopianaurologo.it

Tumore alla prostata

Il tumore alla prostata è il cancro più diffuso negli uomini, rappresenta il 20% delle diagnosi di carcinoma nel sesso maschile: cause, diagnosi e prevenzione.

Leggi tutto