Utente 210XXX
Buongiorno,
oramai sono mesi che vivo nel panico più totale: ai primi di marzo ho praticato del sesso orale non protetto a un ragazzo che conosco da tempo, ma non conosco il suo stato sierologico e le sue abitudini sessuali. Non c'è stata eiaculazione in bocca e l atto è durato poco. Esattamente 16 giorni dopo il rapporto a rischio mi capitò di leggere un articolo sull'hiv, lessi che uno dei sintomi è l'ingrossamento dei linfonodi,seguito da sudorazioni notturne e febbre..la prima cosa che feci fu toccare i linfonodi del collo e ce n erano 2 gonfi, uno a destra e uno a sinistra e due inguinali non dolenti,poi notai pure delle placche in gola. La notte ebbi sudorazioni notturne e il giorno dopo febbre a 37,8. (la febbre durò solo un giorno, e 2 giorni dopo mi venne il ciclo, non so se l'innalzamento della temperatura e le sudorazioni notturne possono esser legate al ciclo mestruale). Entrai nel panico più totale, andai a fare un tampone faringeo ma risultò negativo, non avevo mal di gola. Così andai dal medico che mi prescrisse il normale emocromo e test per hiv ed epatite. Dopo 47 giorni sono andata a fare il test per l'hiv ed epatite. I test fortunatamente sono risultati negativi e l'emocromo era normale!! Ad oggi ho ancora i linfonodi del collo gonfi, e quelli dell inguine pure. Due settimane fa sono andata dal medico di base perchè avevo e ho tutt ora un fastidio a livello inguinale lato destro che si irradia verso la gamba. Il medico mi visitò e notò la presenza dei soliti due linfonodi inguinali. Mi ha detto di stare tranquilla perchè sono molto piccoli e probabilmente si sentono perchè sono magra.Toccandomi e premendo il basso ventre ho sentito fastidio al lato destro, vicino all'anca, potrebbero essersi ingrossati quindi per infiammazione intestinale? 5 giorni dopo mi è venuto il ciclo. Oppure devo pensare che potrebbero essere sintomo di hiv? oramai sono passati quasi 6 mesi da quel rapporto a rischio e non sono più andata a fare il test di controllo perchè ho paura di risultare positiva. Facendo un test a 47 giorni risultando negativo e per il tipo di rapporto che ho avuto secondo lei che possibilità ho di risultare ancora negativa al test hiv?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Quell'articolo non l'avesse mai letto, mi vien da dire..

Insomma gentile utente provi a rilassarsi un poco non solo perché i test sono negativi per ora ma perché l'HIV e' l'ultima delle infezioni mediante il rapporto he descrive.

Altri sintomi e segni nuovi debbono comunque essere considerati dal suo fermo-venereologo di fiducia.

Saluti a lei
[#2] dopo  
210423

dal 2011
La ringrazio infinitamente per la celere risposta.. mi scuso, non vorrei contraddirla però lei dice che è una delle ultime infezioni che potrei aver preso... la mia ansia è cresciuta proprio una settimana fa quando ho letto proprio da questo sito la testimonianza di un ragazzo gay che praticando sesso orale senza eiaculazione ha preso l'hiv dal partner mediante il liquido prespermatico.. mi domando se quel ragazzo è stato particolarmente sfortunato oppure se effettivamente si possa contrarre il virus anche in questo modo.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
nessuna contraddizione: dire che è l'ultima è uguale ad asserire che fra tutte le MST l'HIV è rispetto al caso che riporta solo meno probabile, ma non certo impossibile.

saluti
[#4] dopo  
210423

dal 2011
buongiorno dottore, mi scusi se la disturbo nuovamente. sono andata a fare un' ecografia inguinale e del collo. hanno trovato dei linfonodi grandi più di un cm bilaterali in ambedue le zone. non sono sospetti per quanto riguarda linfoma. ho preso l'antibiotico per 3 giorni e flaminase per 7 giorni e i linfonodi sono ancora li.. li sento al tatto. quelli inguinali mi danno pure un discreto fastidio..il medico di base continua a dirmi che non ho niente e non vuole farmi rifare i test per l hiv. dice che i dolori inguinali potrebbero esser dovuti anche a un problema meccanico. in effetti quando indosso i jeans piu stretti il fastidio aumenta. ma dal momento che nn era mai successo prima non so a cosa pensare. da che specialista mi consiglia di andare? è da un mese che ho fastidio ai linfonodi inguinali. a volte sembra quasi un fastidio muscolare