Utente 232XXX
Cari dottori,

dopo una visita dall'urologo mi è stata diagnosticata una leggera prostatite.

Volevo sapere da voi, quali possono essere le cause di questa malattia,
che mi è apparsa dopo una vacanza in un paese caraibico, premettendo di non aver avuto alcun tipo di rapporto sessuale.

Possono introdursi germi e batteri anche senza un rapporto sessuale?
O quali possono essere le altre cause di questa infezione?

Ho notate che nelle due settimane in cui ero in vacanza ho consumato molto alcool, bevuta poca acqua e mangiato a ritmi sregolati: può essere legato a ciò?

Grazie mille in anticipo per le risposte ai miei quesiti. Fate davvero un ottimo lavoro.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
le infiammazioni alla prostata possono non sempre sono causate da batteri.

Se le può essere utile può leggere il seguente articolo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/997-classificazione-prostatiti-sindrome-dolorosa-pelvica-cronica-cpps.html
[#2] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dottore,

Ottimo articolo, grazie.

Ma dunque le prostatiti batteriche sono sempre da affiancare a una pratica sessuale?

Nel caso di prostatiti abatteriche, il dottore ricontra una prostata più grossa del normale?

Grazie
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
1) Non sempre

2) Non sempre: le caratteristiche cliniche di una prostatie in fase acuta sono: prostata calda al termotatto (congesta) , dolente alla palpazione e di ridotta consistenza (prostata molle), difficilmente alla sua età è associata ad evidente incremento volumetrico
[#4] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
Approfitto della sua gentilezza per un ulteriore domanda:

mi può fare qualche esempio di come è possibile "ammalarsi" di prostatite batterica senza un rapporto sessuale?

Grazie di cuore.
[#5] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
I germi possono giungere nella prostata per via retrograda (ovvero migrare attraverso l'uretra es. durante un rapporto sessuale o per scarsa igiene), attraverso i vasi linfatici (es. quelli vicino alle vie digerenti per definizione ricche di germi) o attraverso il sangue (es. immessi in circolo in seguito per la presenza di un ascesso presente in qualsiasi parte del corpo).
[#6] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
Caro dottore,

L'urologo mi ha somministrato ciproxin 500.

Dopo qualche giorno (4-5) dall'utilizzo mi sono comparsi dei piccoli puntini rossi sul glande, un poco in rilievo. Non molti, più che altro localizzati in una unica piccola parte del glande.


Il ciproxin può causare questo genere di effetti?

Grazie mille della risposta e buone feste.
[#7] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Si! Se la sintomatologia persiste o aumenta di entità utile riconsultare il medico prescrittore.
[#8] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
Grazie, ancora!

Mi può spiegare perchè si presentano questi puntini? Cosa sono? Da cosa sono dovuti?

Grazie ancora tantissimo!
[#9] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Se non ci sono altre cause ed esiste una correlazione caus-effetto è un effetto collaterale del farmaco che si esplica come "dermatite genitale transitoria"
[#10] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
Caro dottore,

sono ormai due settimane che uso ciproxin 500. (oggi è la scadenza della prescrizione medica).

Riscontro però ancora qualche fastidio al pene (zona glande, asta del pene a volte anche testicoli) e vado a urinare ancora spesso.

Questi sintomi però dipendono un pò da giornata e giornata.

Se sono "impegnato" questi sono meno presenti.

Visto che ciproxin non ha (a mio modo di vedere ) migliorato di molto la mia situazione, si potrebbe dire che la mia prostatite è di orgine abatterica?

Ricordo che il dottore ha riscontrato una prostata più ingrossata del normale (per la mia età 22 anni), ma non esageratamente infiammata.

(P.S. i pochi puntini rossi sul glande che mi erano apparsi dopo 1 settimana dall'uso di ciproxin 500 sono scomparsi)

La ringrazio molto.

Saluti.
[#11] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Probabilmente si! Anche se alcune forme possono essere miste.
[#12] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
Il prossimo appuntamento con l'urologo è fissato per il 20 gennaio.
(Attualmente sono sotto esami universitari fuori nazione)

Con la possibilità che si tratti di una prostatite abatterica,
mi potrebbe dare dei consigli per migliorare il mio stato?


Grazie mille ancora!
[#13] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Acqua a sufficienza, eviti la sedentariètà, dieta equilibrata povera di grassi, no piccante nè spezie, no alcool, no fumo.