Utente 263XXX
Salve dottore, mia figlia da quando ha 4 anni e mezzo ha dovuto portare gli occhiali da vista per la diagnosi di un'ipermetropia che ha avuto il suo picco più alto a 7-8 anni di 3 gradi e mezzo e un'astigmatismo di 1 grado oscillato sempre fino a 1 e 50. A 10 anni ovvero tre anni fa con gli occhiali imporvvisamente non vedeva più bene e si è scoperto che i gradi di ipermetropia si erano abbassati a tal punto da arrivare a 1 e 75, astigmatismo invariato. E' arrivata a 12 anni e fino a questa età abbiamo sempre dovuto cambiare le lenti perchè non andavano più bene e si è fermata a 0.50 di astgmatismo e ipermetropia scomparsa. L'oculista da cui andiamo le ha consigliato di utilizzare in casa quando sforza l'occhio gli occhiali da riposo che lei non ha mai messo perchè vedeva continuamente sfuocato. A distanza di un anno abbiamo notato che i suoi occhi erano un po' strabici e si è convinta a mettere gli occhiali affermando ora di vedere meglio rispetto l'anno prima. Non vuole assolutamente uscire di casa con questi e li usa solo in casa, a settembre la porterò di nuovo da un oculista che la visiterà ma vorrei anche sapere il suo parere. Cosa deve fare? Portare gli occhiali per tutta la giornata o solo quando sforza gli occhi oppure non servono perchè è un'astigmatismo fisiologico e perciò normale? Lei afferma che la differenza sia minima eppure io e mio marito notiamo in alcuni momenti che è un po' strabica. Grazie mille per il tempo dedicatomi.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
Per cortesia
Mi copia il referto del suo medico oculista?