Utente 103XXX
Salve chiedo un consulto.
Soffro di ipotiroidismo subclinico (tiroide di Hashimoto)che sto curando con Eutirox 50, da circa un mese e mezzo(fine marzo). Ho scoperto di essere ipotiroidea, facendo le analisi a fine ottobre del 2012, (risulto' tsh a 6.09) avevo avuto già dei segnali da luglio (forte spossatezza, mal di testa, ansia, paure inutili etc..) e perdita consistente di capelli nel periodo luglio-agosto-settembre. Fortunatamente ho una chioma folta, e non ne risento eccessivamente, se non a livello emotivo. Però ho notato una cosa: i miei capelli sono diventati più lisci e fini sembrano” piastrati”, la mia parrucchiera che mi segue da quando avevo 15 anni, ha notato anche lei il cambiamento. Vorrei chiedervi se è dipeso dall’ipotiroidismo.
Inoltre esistono integratori validi o prodotti specifici(shampi etc..) per rinforzarli e irrobustirli? L’unico integratore specifico che ho provato è stato Bioscalin con cronobiogenina per un mese (da novembre a dicembre) ma non sono rimasta molto soddisfatta. Attualmente prendo solo axiferro, per aumentare la ferritina (sono a 24 ma avevo fatto le analisi subito dopo il ciclo, incide?). Ho sentito parlare bene di Hc linea tricologica della specchiasol donna, puo’ fare al caso mio?
Purtroppo vi chiedo queste informazioni perché nella mia zona, non conosco specialisti del capello,(tricologi) e non saprei da chi farmi visitare (sono delle Marche e purtroppo non posso recarmi fuori). Dal dermatologo sono stata a dicembre e mi ha detto frettolosamente di risolvere il problema della tiroide.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
Certamente occorrerebbe una corretta visita dermotricologica , con test a livello ormonale e di oligo elementi, test clinici e laboratoristici , quale analisi della morfologia del capello, ev.tricogramma , es .video dermatoscopico e obiettibo del cuoio capelluto.
Assunta una diagnosi precisa si dovrebbe impostare una terapia che corregga gli squilibri.
La prima cosa è sicuramente risolvere il problema tiroideo.
Gli integratori dopo gli esami specifici.
Cordialità