Utente 356XXX
Salve, a mio padre è stata rilevato una neoplasia di origine pancreatica che interessando il duodeno lo ha ostruito. Per superare il problema dell'alimentazione gli è stato inserito uno stent auto-espandibile che al momento dell'installazione era di un cm e che nei gg successivi si sarebbe esteso fino a 2 cm. La d.ssa che lo ha seguito in ospedale ha detto di mangiare cibi liquidi o semiliquudi. Vorrei sapere se mio padre dopo un certo numero di giorni può mangiare qualcosa di maggiormente solido come pane, pasta etc. O se dovrà limitarsi sempre ad assumere cibi liquidi e semiliquudi.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Assolutamente no. A giorni può iniziare ad assumere alimenti solidi, ovviamente ben masticati.

Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
Grazie per la risposta.
A giorni cosa intende?
Lo stent è stato installato il 31 luglio quindi 20 gg fà.
Può quindi mangiare normalmente magari solo in bocconi più piccoli del normale? Finora ha mangiato sempre minestre, pastine, omogeneizzati, passate di verdure, pesce a pezzi minuscoli.
[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
A questo punto, dopo tanti giorni, può alimentarsi normalmente.....