Utente 369XXX
Buon giorno, sono un ragazzo di 25 anni ed avrei bisogno di delucidazioni sulla mia situazione.
Qualche mese fa mi recai dal medico di base a causa di fastidio ai testicoli ed in alcuni casi al baso ventre.
Mi prescrisse un'ecografia testicolare per probabile varicocele al testicolo sx.

L'ecografia confermò il varicocele al testicolo sx e rivelò "piccole aree ipoecogene ben definite di pochi mm nel contesto parenchimale" al testicolo dx che, a detta dell'urologo che effettuò l'esame, molto probabilmente non rappresentavano niente di preoccupante.
Mi consigliò comunque i marker (alfa fetoproteina, beta HCG, LDH) ed uno spermiogramma.

Esami sangue:
EMOCROMOCITROMETRICO: tutto normale;
VES (1° ORA): 4 mm/ora (2-20);
PROTEINA C REATTIVA: 0.1 mg/dl (0.0-1.0);
ALFA-FETOROTEINA SIERICA: 1.04 ng/ml (popolazione generale fino a 9);
LATTATODEIDROGENASI (LDH): 375 U/l (266-500);
BETA HCG SIERICO: 0.2 mUl/ml (uomini <0.5 - 2.67);

Prenotai una visita urologica che effettuai pochi giorni dopo l'ecografia.
L'urologo rifece l'ecografia confermando il varicocele sx classificandolo come di 1° grado e confermò la presenza di "3 minuscole aree ipoecogene tutte prive di segnale vascolare (color)" al testicolo dx.
Tutto il resto nella norma.
Vista la negatività dei marker e la non vascolarizzazione delle piccole aree ipoecogene mi disse di stare assolutamente tranquillo perché sicuramente non si trattava di tumore testicolare.
Fissò un controllo a distanza di un mese in attesa dello spermiogramma e per monitorare le aree ipoecogene.

Spermiogramma (WHO 2010):
aspetto: grigio opalescente;
Volume: 6.0 mL;
Viscosità: normale;
pH: 7.8;
Liquefazione dopo 30 min: completa;
Agglutinazione dopo 120 min: assente;
Concentrazione (milioni/ml): 23;
Conta totale (milioni): 138;
MOTILITA' DOPO 60 MINUTI:
Progressiva totale (milioni): 106;
Prograssiva totale: 77%;
Progressiva rapida: 50%;
Progressiva lenta: 27%;
Non progressiva: 4%;
Spermatozoi immobili: 19%;
MORFOLOGIA:
Forme tipiche: 3%;
Forme atipiche: 97%;
Anomalie della testa: 82%;
Anomalie del tratto intermedio: 6%;
Anomalie della coda: 9%;
ESITO:
Teratozoospermia. Si segnala la presenza di diverse cellule epiteliali.

Al controllo l'urologo ovviamente mi riconfermò il varicocele di 1° grado in ortognatismo e le piccole aree ipoecogene risultarono invariate escludendo definitivamente l'ipotesi di tumore testicolare.
Lo spermiogramma mi disse che era buono ad eccezione della morfologia che a suo parere non era così disastrosa (valore di riferimento 4%).
Mi consigliò un controllo tra un anno con nuovo spermiogramma.


Visti gli esame e l'evoluzione dopo un mese, il tumore testicolare è sicuramente da escludere?
A cosa potrebbero essere imputabili le aree ipoecogene?
Per quanto riguarda il varicocele di 1° grado, può causare teratozoospermia?
Dovrei consultare un secondo specialista?

Al momento riferisco solo ogni tanto (nell'ordine di 1-2 volte al mese) pesantezza scrotale.

Ringrazio anticipatamente per la disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il varicocele di primo grado e' ininfluente sui parametri seminali e,quindi,sul potenziale di fertilità'.Quanto all presenza di un tumore testicolare,l'esito della ecografia,unito ai valori dei marker ed alla visita dello specialista,tenderebbero ad escluderne la presenza.Eseguirei il dosaggio di LH,testosterone e prostatica,per puro scrupolo.Cordialita'
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

la presenza di piccole aree ipoecogene nel contesto testicolare assolutamente non hanno relazione con la patologia varicosa, Non hanno caratteri tali da far sospettare che abbiano una natura neoplastica e dovrebbero, a mio parere indurla a ripetere ecocolordoppler testicolare tra un anno, con ripetizione dei markers tumorali già effettuati e assolutamente negativi.
Non se ne faccia un problema assillante ma non si dimentichi di fare i controlli e di farsi seguire da un andrologo
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
Vi ringrazio per le celeri risposte.
la situazione è stata seguita da un'urologo ed è già in prpogramma un controllo tra un anno per la rivalutazione del varicocele e di un nuovo spermiogramma durante la quale verrà eseguita sicuramente una nuova ecografia e di conseguenza verranno controllate anche le aree ipoecogene (a suo dire l'ipotesi tumore testicolare è da escludere definitivamente visti i marker, la non vascolarizzazione e le dimensioni immutate a distanza di un mese).
Dovrei effettuare il controllo tra un anno da un andrologo invece che dall'urologo che mi ha seguito?
Per quanto riguarda gli esami indicati dal Dr. Izzo dovrei chiedere al mio medico di base perché non ho un appuntamento o visite in programma a breve termine dall'urologo.
Queste piccole aree ipoecogene al testicolo che non presenta varicocele da cosa possono derivare?
L'urologo mi disse che a suo parere sono semplicemente aree "meno dense" che ho dalla nascita ma che non si può sapere con certezza cosa siano, ma di stare tranquillo perché assolutamente non sono di natura neoplasica.
Per quanto riguarda lo spermiogramma, il 3% di forme normali rappresentano un problema abbastanza grave o sono appena sotto la soglia e quasi nella norma come sostenuto dal mio urologo?
Da cosa potrebbe dipendere?
Il leggero fastidio e senso di pesantezza cho ho sporadicamente per qualche giorno non può dipendere dal varicocele di 1° grado?

Grazie anticipatamente e cordiali saluti.