Utente
Gentile dott.re sono una giovane donna di 34 anni, sono alle ricerca di una gravidanza da 4 anni ed in questi anni sono andata incontro ad un aborto spontaneo alla 5° con beta 21 e un credo mancato impianto con beta alla 4° del valore di 7 .Nel febbraio del 2014 mi sono sottoposta ad una isteroscopia con biopsia endometriale per la ricerca delle plasmacellule e endometrio cultura per una sospetta endometrite cronica.
Alla isteroscopia l’utero appariva iperemico e congesto biopsia rivelava presenza di alcune plasmacellule e l’endometriocultura rilevava streptococco agalactie beta emolitico del gruppo B carica batterica non eseguibile.
Mi veniva prescritta una terapia a base di antibiotico , antinfiammatori e cortisone a scalare.
Dopo 4 mesi dalla fine della terapia come suggeritomi dal mio medico ho ripetuto la biopsia endometriale per la sola ricerca delle plasmacellule che risultano ancora presenti con la dicitura endometrio follicolinico presenza di alcune plasmacellule.
A questo punto il ginecologo mi prescrive Ceftriaxone in fiale per 7 giorni, poi ancora antinfiammatori e cortisonici. A questo punto un po dubbiosa del fatto di non aver ripetuto l’endometriocultura, decido di fermarmi e chiedere un ulteriore consulto . Ma con mia somma sorpresa il ciclo che avrebbe dovuto arrivare il 3 gennaio non arriva, in data 07 gennaio faccio per scrupolo le beta e sono 6500. A questo punto non so cosa pensare, sono molto preoccupata che l’infezione se ancora presente possa danneggiare il feto, ho contatto un nuovo ginecologo che mi ha consigliato di assumere acido folico e ripetere le beta dopo 3 giorni. Le sarei grata se volesse darmi un parere. Grazia anticipatamente

[#1]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Personalmente il reperto di alcune plasmacellule non lo considero del tutto patologico.
Per questo motivo si farà bene a seguire la gravidanza, eventualmente con una idonea terapia di copertura, senza, però, immaginare scenari negativi per il reperto precedentemente descritto.

Saluti ed auguri vivissimi!!!
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente
Gentile dott.re la ringrazio moltissimo per la tempestività della risposta, approfitto della sua gentilezza per chiederle se secondo lei la terapia va iniziata subito, io purtroppo non ho potuto ancora incontrare il nuovo ginecologo e quindi non gli ho potuto ancora spiegare tutta la situazione, la mia preoccupazione è che non avendo effettuato la terapia suggeritami dall'altro ginecologo la situazione possa degenerare e che soprattutto lo streptococco se ancora presente possa fare danni , mi perdoni ma sono davvero in confusione davvero non mi aspettavo le beta positive e sono abbastanza spaventata. La ringrazio davvero di cuore per l'attenzione che vorrà prestarmi.

[#3]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
La terapia va iniziata quanto prima.
Le auguro di risolvere i suoi problemi.

Saluti ed auguri.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#4] dopo  
Utente
Gentile dott. Nel ringraziarla ancora volevo dirle che oggi ripeto le beta. Vorrei chiederle però a questo punto la mancata terapia che tipo di danni possa aver fatto è se secondo lei si può fare ancora qualche cosa. La ringrazio per il servizio che svolge

[#5]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Sicuramente la Sua gravidanza può giovarsi di una terapia adiuvante.
Non mi esprimo sul resto. Sarà l'andamento della gravidanza stessa a dircelo.

Saluti ed auguri.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#6] dopo  
Utente
Gentile dott.re capisco che non possiamo sapere molto adesso, ma quello che mi preme sapere è se questo streptococco che potrebbe essere presente in utero, possa creare delle malformazioni al feto.
La ringrazio moltissimo e mi perdoni per il disturbo.

[#7]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Malformazioni non ne sono descritte in letteratura. Vi possono essere altre patologie ma non quella malformativa.

Saluti ed auguri.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli