Utente 391XXX
Buongiorno a tutti. La mia ragazza ha un ritardo di circa 20 giorni dal giorno in cui le sarebbe dovuto venire il ciclo (sempre piuttosto regolare). Non manifesta quasi nessun sintomo (ogni tanto, ma molto sporadici, vanno e vengono), e prima, ogni volta che le dovevano arrivare lo capiva benissimo. Abbiamo 18 anni, abbiamo sempre avuto rapporti protetti dal preservativo, ma siamo soliti iniziare senza per un minuto o due. Non è mai successo un incidente, ma ho un dubbio riguardo a un rapporto.. A circa 17 giorni dall'ultimo ciclo, dopo essere uscito e aver eiaculato nel preservativo, mi sono pulito molto bene con qualche fazzoletto di carta. Dopo circa 10/12 minuti ci sono state alcune penetrazioni non complete, quasi a metà corsa e, avendo avuto paura, abbiamo continuato col preservativo. Ora vi chiedo, a cosa può essere dovuto questo ritardo? All'ansia per l'inizio della scuola, all'ansia per il ritardo stesso? È possibile che ci fossero ancora alcuni spermatozoi sopravvissuti nell'uretra? Ripeto che in questi 20 giorni di ritardo c'è stato qualche sintomo (dolore al seno, alla schiena), il problema è che è scomparso dopo poco. Non abbiamo ancora fatto il test perché, anche se in ansia, crediamo e speriamo che non ci siano stati errori.. Chiedo il vostro parere prima di ricorrere al test, grazie!
[#1] dopo  
Dr. Marco Piermatteo
36% attività
4% attualità
16% socialità
LIVORNO (LI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Buongiorno, i motivi del ritardo possono essere moltissimi e non è possibile dare una risposta- La gravidanza direi che è molto poco probabile, ma anche in questo caso la certezza non può garantirla nessuno: chi può dire se c'erano spermatozoi vitali nell'uretra? Infine con l'erezione la presenza del liquido preejaculatorio può comportare anche il trascinamento di qualche spermatozoo. Alla vs etò gli spermatozoi sono molto vivaci, come i padroni! Dato che avete superato i 18 anni, avendo anche diritto al voto, si richiede sempre un atteggiamento responsabile anche nei confronti della sessualità, soprattutto nel rispetto della ragazza che avrebbe a subire maggiormente il "danno", pur ritenendo personalmente orribile parlare dei figli in questo termine. Molto probabilmente dunque non è successo niente di particolare, ma l'invito è senz'altro quello di avere sempre, sempre, sempre, rapporti protetti fin dall'inizio: o profilattico o pillola. Alla vs età ci si può presentare presso un consultorio per i giovani dove il servizio è del tutto gratuito e si ricevono informazioni dettagliate sulla contraccezione oltre alla possibilità di avere controlli ginecologici gratuiti. Saluti, M. Piermatteo
[#2] dopo  
Utente 391XXX

Iscritto dal 2015
Oggi, dopo precisamente 28 giorni da quando le sarebbero dovute arrivare, le sono arrivate! Hanno saltato un ciclo, secondo lei a cosa può essere dovuto? Io lo attribuisco all'ansia di ricominciare la scuola e all'ansia per lo stesso ciclo. La ringrazio comunque per la risposta e per le informazioni che mi ha dato.
[#3] dopo  
Dr. Marco Piermatteo
36% attività
4% attualità
16% socialità
LIVORNO (LI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
OK, problema risolto, organizzatevi al meglio per il futuro. Come già detto nella recente risposta, i motivi del ritardo possono essere moltissimi e non è possibile dare una risposta univoca, semplicemente... capita!