Utente 401XXX
Buongiorno, mi è stata prescritta da un ginecologo la pillola Loette, per mestruazioni piuttosto dolorose negli ultimi mesi (anche con vomito), e dolori ovulatori; il ginecologo ha sospettato la presenza di endometriosi. Il problema è che dopo i primi giorni di assunzione della pillola ho cominciato a manifestare segni di depressione: pianto frequente, totale disinteresse per le mie attività quotidiane, paura di morire...Ho letto nel bugiardino che la depressione è tra gli effetti collaterali di questa pillola, per cui, dopo soli 12 giorni di trattamento, ieri l'ho sospesa. Può una pillola causarmi davvero tutti questi problemi? Oggi sto ancora male, tra quanti giorni dovrei notare un miglioramento?
Grazie per l'interessamento,
Cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Solitamente la pillola migliora la situazione, ma quando accade bisogna valutare l'eventualità di cambiare la pillola passando ad un tasso estrogenico maggiore e scegliere con attenzione il progestinico che può avere una minore azione depressogena .
In questi casi si consiglia l'aumento della componente estrogenica e la diminuzione di quella progestinica.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 401XXX

Iscritto dal 2016
Quindi tra qualche giorno, avendo sospeso la pillola, il mio umore dovrebbe migliorare?
Grazie ancora per l'interessamento.
[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
certo , ma questo non significa che deve abbandonare la contraccezione ormonale.
SALUTI