Utente 473XXX
Salve,

vi chiedo un consulto. A seguito di visita andrologica e ecografia transrettale + ecocolordoppler dei vasi mi è stata diagnosticata una prostatite abatterica (confermata da una spermocultura + esame urine), complicatasi in epididimite e vescicolite. Il dottore mi ha fatto assumere per 20 giorni topster supposte e sto prendendo da altrettanti giorni Nutriprost One, da continuare per un altro mese. Ad essere sincero in 20 giorni ho notato solo lievi miglioramenti, poichè ho ricorrenti dolori al testicolo sinistro, e mi chiedevo se la terapia che mi è stata indicata e secondo voi funziona e quanto crediate serva perché faccia effetto completamente, grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

in presenza di una infiammazione della prostata, escluso un problema legato ad eventuali microrganismi (batteri, funghi od altro) bisogna iniziare un iter terapeutico di solito complesso e non di breve durata.

Se dubbi sulla terapia indicatale senta in diretta sempre il suo andrologo od urologo di fiducia e nel frattempo, se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su tali problematiche urologiche ed andrologiche a livello della ghiandola prostatica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli, pubblicati sempre sul nostro sito, visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/1784-prostatiti-croniche-attuali-considerazioni-diagnostiche-terapeutiche.html

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-malattie-prostata-stili-vita-prevenzione-nuove-indagini.html

http://www.medicitalia.it/salute/prostata .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 473XXX

Iscritto dal 2017
mi scusi ma mi sembra una risposta troppo generica. Qual è la sua opinione da esperto in merito a questa specifica terapia?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
In presenza di una prostatite abatterica, come avrà potuto leggere anche lei nei link che le ho indicato, questa terapia può essere condivisa ma lei non si aspetti di risolvere il suo problema rapidamente, calma e sangue freddo e sempre con calma rilegga anche gli articoli indicati.

Ancora un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 473XXX

Iscritto dal 2017
la ringrazio della risposta, che stavolta ho trovato soddisfacente :)