Utente 124XXX
gentili Dottori
scrivo perchè dal 26 settembre (data dell'ultima mestruazione) non ho più avuto ciclo. Premetto che non sono incinta ed in passato ho già sofferto di amenorrea. In generale ho cicli lunghi, di circa 35 giorni. Sto vivendo un periodo di forte stress dovuto ad un cambio forzato di lavoro. Sono alta 1.72 e peso 53-54 kg. Pratico nuoto 2 volte a settimana da settembre e andando a lavoro a piedi cammino per circa 45-50 minuti al giorno.
quale potrebbe essere il problema?

vi prego di aiutarmi sono preoccupata
Grazie
[#1] dopo  
3962

Cancellato nel 2010
Cara amica, benché esistano concrete possibilità terapeutiche omeopatiche, ritengo sia necessario valutare anzitutto il Suo profilo ormonale.
Esegua pertanto i dosaggi ormonali con prelievi di sangue in 7^ - 14^ - 21^ giornata del ciclo e poi mi aggiorni.
Se il referto sarà normale esploreremo altri fattori in vista di una diagnosi differenziale. A presto.

Dr. G. Cavallino - www.smige.net
[#2] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2006
Grazie dottore.
Ma come faccio a sapere quando è il 7-14-21 giorno del ciclo?ormai sono passati 60 giorni dall'ultima mestruazione..
sono in ansia, mi può consigliare qualcosa per sbloccare la situazione? se è possibile ovviamente.

Grazie ancora
[#3] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
cara utente, il messaggio che il suo corpo le manda con l'amenorrea e': "adesso non e' il momento per fare un bambino". Puo' dipendere dallo stress, da una riduzione del grasso corporeo, da un blocco dell'asse ipotalamo-ipofisi-ovaio, ecc., lui lo sa meglio di lei.

Si sistemi sul lavoro, metta su un po' di ciccia, mangi variato e non esageri con l'attivita' fisica, e le ovulazioni (e poi le mestruazioni) torneranno.

Tutto converge sul fatto che l'ovaio adesso non fa maturare e non rilascia l'ovulo perche' non viene attivato correttamente dall'ipofisi, la quale normalmente produce due ormoni FSH e LH, secondo una sequenza che e' quella che giustamente il collega Cavallino propone di esplorare.

L'ipofisi, in mezzo al cranio, a sua volta risente di molte influenze ormonali e nervose.

Per adesso direi anch'io di dosare FSH, LH e prolattina "nello stato in cui e'", e magari anche estradiolo e testosterone. Dopo si vedra'.

[#4] dopo  
3962

Cancellato nel 2010
Mi associo al Collega Bianchi.
Nel frattempo, senza inteferire con il programma biologico del Suo organismo, potrebbe comunque ricorrere all'oligoterapia catalitica come rimodulatore fisiologico dell'asse ipotalamo-ipofisi-ovarico. Assumerei:
* Labcatal Zn-Cu (IMO) - 1 fiala sublinguale a giorni alterni, lontano pasti.
A presto.
[#5] dopo  
Dr. Franco Vianini
24% attività
12% attualità
8% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2005
Lo stress da lei ipotizzato è la causa o concausa,
la spiegazione sta nel ruolo dell'ormone cortisolo e della sua azione a livello centrale;
si può correggere una situazione di stress psicofisico e quindi risolvere anche lo stato di amenorrea;
abita a Potenza e purtroppo non c'è nessuno che conosca che applichi la metodica che utilizzo, ve ne sono a Salerno, a Capaccio, a Foggia;
se mi contatta personalmente le invio il materiale informativo,

cordialmente,
dr. F. Vianini