Utente 121XXX
a causa di un'alimentazione poco regolare e spesso molto ricca di carboidrati, da qualche tempo accuso frequenti attacchi di ipoglicemia. Le analisi del sangue hanno rilevato un valore a digiuno per la glicemia di 78 e di 8,8 per l'insulina. Ho iniziato una dieta eliminando zuccheri semplici e riducendo di molto i carboidrati in aggiunta ad una attività fisica giornaliera ( 5 km di camminata in 45 min. ). Avverto dei miglioramenti ma noto delle oscillazioni nel mio stato di salute ovvero : 2-3 giorni con valori di glicemia giornaliera mediamente tra 90-100 in cui mi sento carico di energia ; 2-3 giorni con valori di glicemia giornaliera mediamente tra 70-80 in cui mi sento scarico di energia. Non riesco a capire cosa succede e sopratutto vorrei chiedere continuando con la dieta e con l'attività fisica riuscirò a stabilizzare il mio stato di salute ? ...ed infine valori di glicemia a digiuno tra 70-80 sono nella norma ? e se si perchè quando ho una glicemia a 70-75 mi sento poco lucido e quasi privo di energia ?

Grazie per il vostro aiuto.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
101588

Cancellato nel 2009
I valori che riferisce sono normali. Il valore di insulinemia a digiuno è basso, ma per la diagnosi di ipoglicemia reattiva è comunque necessario eseguire OGTT a 5 ore.
[#2] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
Dottore, innanzitutto la ringrazio per la risposta, la curva OGT l'ho fatta e ho la Glicemia che parte da 80 sale a 140 dopo un ora scende a 120 dopo 2 ore e crolla a 65 dopo 3 ore risale a 75 dopo 4 ore e a 80 dopo 5 ore.

L'insulina passa da 9 di base a 80 dopo un ora scenda a 45 dopo 2 re e a 12 dopo tre ore.

I sintomi principali che avverto e che associo a ipoglicemia sono:

1 Fiacca generalizzata
2 Debolezza alle gambe e alle braccia
3 Senso di sbandamento nel camminare
4 Difficoltà di concentrazione
5 Sguardo fisso e "sognare a occhi aperti"

se non è ipogligemia cosa altro potrebbe essere e che esami dovrei fare per scoprire le cause di questi disturbi ?

La ringrazio per il suo interessamento.