Paura di possibile gravidanza legata a disturbi ossessivo compulsivi

Salve dottori, sono un ragazzo vergine di 23 anni che soffre di disturbi ossessivo compulsivi. Negli ultimi tempi sono riuscito a limitare molto i miei disturbi, ma quelli rimasti sono soprattutto legati a una mia grande preoccupazione, quella di ingravidare mia madre con qualche incidente. Questa preoccupazione, essendo io vergine e non riuscendo a eiaculare con la masturbazione, riguarda le polluzioni notturne che ho ogni 3 o 4 giorni più o meno. Quando queste avvengono io ho sempre paura di poter lasciare tracce di sperma sul water o sul bidet e che queste possano causare una gravidanza nel caso in cui mia madre utilizzi gli stessi sanitari subito dopo di me. Ogni notte che ho una polluzione sono attento a lavarmi e cambiare gli slip, mettere a lavare l'asciugamano che ho utilizzato in quell'occasione e anche a pulire la parte superiore del water e del bidet (dove si appoggiano le gambe insomma) prima con carta igienica e sapone, poi con carta e acqua e infine ad asciugare tutto. Tutto questo procedimento mi fa perdere quasi un'ora di sonno a notte e al mattino mi sento spesso stanco, per non parlare del fatto che mi porta a lavare spesso le mani per paura di avere qualche residuo di sperma su di esse. Mi rivolgo a voi dottori perchè vorrei liberarmi di questa mia grande paura e vivere una vita serena che possa darmi una serenità anche nella mia futura vita sessuale, per questo vi chiedo: sarebbe possibile una gravidanza in questo modo se mia madre usasse i sanitari per esempio dopo 5 minuti dalla polluzione e facesse un bidet? Lo sperma eiaculato questa polluzione diventa inattivo dopo 5 minuti? Grazie mille per la vostra pazienza nell'aver letto, confido nella vostra cultura ed esperienza!
[#1]
Dr. Armando De Vincentiis Psicologo, Psicoterapeuta 7,2k 220 109
gentile utente la sua domanda è già parte della dinamica ossessiva (richiesta di rassicurazione) e la risposta non le darà alcun sollievo se non per qualche attimo per poi ricominciare..

non è questa la modalità per uscire da una ossessione bensì quella di lavorare sulla forma del pensiero e non sul suo contenuto.
legga questo e si rivolga a un terapeuta
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/3715-la-rimuginazione-ossessiva-come-risolverla.html
saluti

Dr. Armando De Vincentiis
Psicologo-Psicoterapeuta
www.psicoterapiataranto.it
https://www.facebook.com/groups/316311005059257/?ref=bookmarks

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore e grazie per la sua risposta tempestiva! Si lei ha ragione, e il ragionamento che lei mi ha ottimamente destritto è stato da me applicato per tutte le mie altre ossessioni. Solo che in questo caso è per me una paura davvero molto grande ed è come se non ce la facessi a pensare "non pensiamoci, vediamo che succede". Per questo avrei bisogno di una rassicurazione definitiva sull'argomento, per poter cosi ignorare questi pensieri cosi come ho fatto per gli altri. Se gentilmente potesse arrivare una risposta rassicurante anche da parte di un andrologo sarebbe tutto più semplice per me.
[#3]
Dr. Armando De Vincentiis Psicologo, Psicoterapeuta 7,2k 220 109
(...)Se gentilmente potesse arrivare una risposta rassicurante anche da parte di un andrologo sarebbe tutto più semplice per me.(..)
insiste nel sintomo ossessivo!
[#4]
dopo
Utente
Utente
Quasi dimenticavo dottore di ringraziarla per l'articolo che mi ha linkato! Mi ha molto illuminato sulla faccenda! Se ne ha altri da consigliarmi sarei felice di leggerli!
[#5]
Dr. Armando De Vincentiis Psicologo, Psicoterapeuta 7,2k 220 109

Gravidanza: test, esami, calcolo delle settimane, disturbi, rischi, alimentazione, cambiamenti del corpo. Tutto quello che bisogna sapere sui mesi di gestazione.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio