Disfunzione erettile

Buongiorno a tutti.. il mio è un problema, se così si può chiamare, che compare solo in determinate situazioni..
io e mia moglie di comune accordo da un paio d'anni ci siamo avvicinati al mondo dello scambismo..è una scelta condivisa e voluta da entrambi e tutt'ora la viviamo con grande serenità e complicità.
Premetto che i rapporti tra noi sono abbastanza frequenti (3/4 volte a settinana) e sono sempre molto appaganti per entrambi...nei rapporti con lei non ho mai nessun tipo di problema, ne di mancate erezioni ne di eiaculazione precoce...
questi due problemi invece si presentano nel momento in cui ci troviamo in situazioni "trasgressive" con altre persone..sia nel caso di sesso a 4 con altre coppie che nel caso di sesso a 3 con altri uomini..
Quello che mi succede nel concreto è un eiaculazione abbastanza veloce (parliamo di un paio di minuti) con un'erezione che non è mai ottimale. Ovviamente cerco di sopperire in altri modi..ma ci metto un pò per avere un'altra erezione e quando arriva, in ogni caso nn è ottimale e la durata rimane sempre piuttosto breve, anche se leggermente superiore alla prima (ma questione di pochissimo e non sempre); e questo mi succede (sempre nell'ambito di una situzione trasgressiva) sia nel caso faccio sesso con l'altra donna, sia nel caso faccio sesso con mia moglie..
Diversamente quando faccio sesso con mia moglie a casa, quindi quando siamo solo io e lei...la situazione è ben diversa, perchè le erezioni sono sempre molto "potenti" e la durata è decisamente più lunga (parliamo di 30/40 minuti inclusi preliminari) il chè mi sembra sia nella media..
All'inizio pensavo fosse dovuto alle prime volte, perchè giustamente mi trovavo davanti una situazione altamente eccitante...adesso però dopo quasi due anni che siamo nel mondo dello scambismo e dopo aver fatto una decina di incontrl la situazione è sempre la stessa...ovviamente l'incontro mi appaga perchè cmq sia è anche un appagamento mentale...ma mi rimane quasi sempre un po di amaro in bocca per non avere avuto una prestazione "decente", considerando che nella maggior parte dei caso l'altro lui di coppia o l'altro uomo riesce cmq ad avere delle performance normali (quindi come le mie quando faccio sesso a casa con mia moglie)
Da cosa potrebbe dipendere tutto questo? visto che a casa non mi succede ho escluso qualsiasi problema di natura fisica..riconducendo il tutto ad un problema di natura psicologica...anche se non riesco a capirne la motivazione...sto valutando l'ipotesi di prendere un "aiutino" solo ed esclusivamente durante questi incontri che generalmente avvengono ogni 2/3 mesi...cosa ne pensate? può essere una soluzione efficace o non servirebbe a nulla?
[#1]
Dr. Giorgio Cavallini Chirurgo generale, Andrologo, Urologo 27,3k 655 64
Lasci perdere L aiutino e senta uno psicologo che il suo problema viene da lì, quando ne capirà le motivazioni sarà guarito
[#2]
dopo
Utente
Utente
bhe ma almeno una qualche spiegazione? che consulto è se mi viene detto di andare dallo psicologo?
[#3]
Dr. Giorgio Cavallini Chirurgo generale, Andrologo, Urologo 27,3k 655 64
Se ha problemi solo durante gli scambi di coppia forse non è così sereno come dice. Le consiglio di affrontare il problema piuttosto che nascondersi dietro un farmaco. Va meglio così?
[#4]
dopo
Utente
Utente
bhe in effetti ad ogni incontro un po di ansia c'è..ma pensavo che dopo le prime volte sarebbe andata meglio..abbiamo fatto più di 10 incontri...ma mi succede sempre..e poi anche i lui delle altre coppie quando li incontriamo hanno un po di ansia...ma a loro non succede...
[#5]
Dr. Giorgio Cavallini Chirurgo generale, Andrologo, Urologo 27,3k 655 64
Il mio consiglio vale uguale
[#6]
Dr. Giacomo Luigi Del Monte Psicologo, Psicoterapeuta 215 10
Gentile utente
lo scambismo è una pratica che fa entrare in gioco emozioni di cui noi , molte volte,non siamo consapevoli. Quella che racconta lei è una situazioni che può accadere ......a casa funziona tutto mentre fuori casa si creano problemi...
Cercare situazioni di scambisco se non si è sufficientemente coscienti di se stessi porta a perdite d'erezione o eiaculazione precoce nel momento dell'atto.
Se lei si sente sufficientemente curioso può richiedere una consulenza ad uno Psicosessuologo che la potrà aiutare a prendere coscienza di cosa succede prima, durante e dopo l'atto.
Si ricordi sempre che la perdita d'erezione o un'eiaculazione precoce se non è organica, potrebbe essere un sintomo di qualcosa che non va e per quanto lei sia d'accordo a praticare lo scambismo forse potrebbe non esserlo al 100%.
Buone cose

Dott. Giacomo Del Monte
www.sessuologo-psicologo-roma.com
www.psicosalute.it
www.sessuologoesessualita.it

[#7]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
Buona sera,
lo scambio di coppie appartiene alla categoria delle perversioni dette "soft", rappresenta un “adulterio codificato".

A parte il gioco erotico, ad alta gradazione erotica, ci sono svariati simbolismi da dover analizzare.

Paticamente i partners di comune accordo - almeno coscientemente - pattuiscono la possibilità di concedersi vicendevolmente ad altri "Partners ludici", in situazioni precedentemente codificate.

Senza un possibile coinvolgimento emozionale.

Il vissuto post- intimita' però, non e' sempre dei migliori - come nel suo caso - oscilla dalla gelosia, alla latente rivalita' con l'altro, a vissuti di inadeguatezza, al deficit erettivo, Ecc..

le allego delle letture, ma nel mio blog e sito ne troverà tante altre.


https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/4306-scambio-di-coppie-cambiare-partner-per-non-cambiare-partner.html


https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/125-scambio-di-coppie-fenomeno-in-aumento.html

Ed uncanale salute "tutto sul d.e".

https://www.medicitalia.it/salute/andrologia/111-disfunzione-erettile.html

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#8]
dopo
Utente
Utente
sul fatto di non essere d'accordo al 100% a praticare lo scambismo non credo, visto che sono stato io a proporlo inizialmente ed è una pratica che mi piace moltissimo e che sento di voler fare...
a questo proposito vorrei aggiungere..che ogni tanto mi capita di andare con prostitute..e di avere lo stesso problema...quindi è un problema che mi si presenta anche al di fuori delle situazioni scambiste
[#9]
Dr. Giorgio Cavallini Chirurgo generale, Andrologo, Urologo 27,3k 655 64
Meglio sentire psicologo dal vivo

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio