Utente 309XXX
Buonasera, ho 41 anni e da sempre ho avuto una eiaculazione ritardata, che mi diventa quasi sempre impossibile durante il rapporto sessuale con penetrazione. Non ci avevo mai pensato e visto un problema prima, ma volendo avere un bambino, io e la mia compagna stiamo pensando a come risolvere il problema.
Premetto che ho una leggera curva del pene verso il basso.
Il problema è che durante la penetrazione non sento una frizione e una conseguente eccitazione, devo molte volte cercare di cambiare posizione per sentire qualcosa; in certe non sento nulla, in altre sento come se il pene fosse in una posizione che mi crea fastidio, ed in altre sento l'eccitazione ma non è sufficiente a portarmi all'orgasmo..
Con la masturbazione invece riesco a venire normalmente.
Ho già fatto una visita andrologica, e il Dottore non ha riscontrato alcun problema da parte mia e mi è stato prescritto con.vis e levitra ma, con il secondo, non ho visto miglioramenti, semmai il rapporto dura ancora di più e non riesco a venire nemmeno con la masturbazione.
Preciso che assumo antidepressivi e ansiolitici che "potrebbero" creare qualche problema, ma ho forti dubbi sia questo il problema, non riscontro mancanza di erezione, semmai, questo si. un calo della libito. Ho forti dubbi perchè nella penetrazione sento come se non ci fosse un giusto strofinamento che porta poi all'orgasmo.
Cosa consigliate di fare al fine di poter raggiungere lo scopo di avere un figlio? Non abbiamo pensato che l'unico modo sarebbe di portare l'eccitazione al limite massimo fin quasi all'orgasmo mediante stimolazione manuale, per poi procedere alla penetrazione nella speranza di eiaculare.
Spero di essermi spiegato bene, è un po' difficile parlare di certi ambiti.
Vi ringrazio per il vostro aiuto.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

la sua strategia per avere un figlio non deve essere sottovalutata, senta comunque ora in diretta sempre il suo andrologo di fiducia.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa disfunzione sessuale, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/228-rapporto-tarda-finire-impotenza-eiaculatoria-fare.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
alle indicazioni del dr. Beretta le allego una video intervista sull’eiaculaizone ritardata, la sua diagnosi, i gravi gradi di gravità, e la sua cura

https://m.youtube.com/watch?v=2C-f9gHy-jE
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it