Utente 162XXX
Buonasera,
qualche giorno fa abbiamo scoperto tramite spermiogramma che mio marito è azoospermico. Lo stesso giorno ci siamo recati da un andrologo il quale gli ha prescritto:
- analisi ormonali
- ecografia testicolare-eco addome e tiroide
- nuovo spermiogramma
- cariotipo con con fibrosi cistica

Oggi ha fatto le analisi ma ci vorranno un 10 giorni per le risposte e pomeriggio ha fatto invece l'ecografia. Da quest'ultima ha evidenziato testicoli sofferti e di dimensioni ridotte con diametro longitudinale circa 3.8 cm con uno spessore di circa 1.4 cm. A sx: 3.64*1.39cm. Non alterazioni degli epidenimi.

Secondo questo quadro, anche se capisco bene che ci sono ancora pochi elementi, mi chiedo:
1) se i testicoli sono sofferti vorrà dire che sono stati bene pertanto è possibile capire se i testicoli riescono a produrre spermatozoi per poter sperare a un percorso di procreazione assistita?

2) se non si riesce ancora a capire, qual'è l'esame che chiarisce questo mio dubbio?

Grazie infinite

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

l'esame che generalmente chiarisce se c'è una sospetta sofferenza testicolare o vi è un problema ostruttivo è il dosaggio dell'FSH.

Detto questo, se desidera comunque avere più informazioni dettagliate su questo particolare problema riproduttivo, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/195-azoospermia-spermatozoi.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 162XXX

Buonasera e grazie per la risposta.
Un chiarimento..quindi la natura dell’azoodpermia (se Ostruttiva o meno) la si determina dal valore dell’FSH?
Come dovrebbe essere questo valore?

Grazie mille
Saluti

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se molto mosso ed alto il valore dell'FSH indica un problema testicolare; poi tutto deve essere confermato e verificato con le indagini che già il vostro andrologo mi sembra vi abbia indicato; comunque bene eventualmente anche rileggersi l'articolo già indicatole:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/195-azoospermia-spermatozoi.html

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 162XXX

Buongiorno,
Sono ancora in attesa degli esami ormonali a cui si è stato sottoposto mio marito..e ho dei dubbio ai quali non riesco trovare dei chiarimenti...

1. L’inibina cos’e e cosa determina in un paziente azoospermico (da 1 primo spermiogramma)?

2. È possibile avere un secondo spermiogramma leggermente migliore a seguito di una riduzione testicolare (riscontrata da eco)?

3. Mio marito ha assunto un antibiotico per 5 giorni per un’infiammazione alle tonsille, proprio pochi giorni prima che facesse lo spermiogramma, è possibile (in una situazione come questa) che abbia peggiorato la situazione e con un 2^spermiogramma potrebbe riscontrare la presenza di qualche spermatozoo?

Grazie infinite e buona giornata

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

l'inibina è un altro fattore testicolare che risponde se il testicolo "funziona" e controlla la secrezione dell' FSH.

Alle due ultime questioni le si risponde con un "molto difficile che succeda"!

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 162XXX

Buonasera,
vi ricontatto perché ho ricevuto l'esito degli esami ormonali.

Riassumo:
- 1^ spermiogramma: azzospermia

- ecografia: riduzione testicolare con diametro longitudinale circa 3.8 cm con uno spessore di circa 1.4 cm. A sx: 3.64*1.39cm. Non alterazioni degli epidenimi.

- esami ormonali:
TSH: 2,610 (valori di rif. 0,400-4,000)
LH: 7,10 (valori di rif. 1,4-12,7)
FSH 16,2 (valori di rif. 1,3-19,5)
Prolattina (PRL): 5,80 (valori di rif.2,00-13,00)
Testosterone 2,90 (valori di rif. 1,75-7,80)

In settimana aspettiamo l'esito dell'inibina e rifacciamo un 2^ spermiogramma, ma sulla base di questi dati, è possibile individuare se si tratta di azoospermia escretiva o istruttiva?
E' possibile, inoltre, sperare in qualche spermatozoo nascosto visto che gli esami ormonali pare vadano bene?

Grazie e buona serata

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

l'FSH mosso farebbe propendere per un problema secretivo testicolare e non ostruttivo; bene sempre eventualmente rileggersi l'articolo già indicatole:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/195-azoospermia-spermatozoi.html

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#8] dopo  
Utente 162XXX

Buonasera e grazie per la risposta!
Cosa intente per FSH mosso?

Grazie
Saluti

[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Un FSH superiore a 5 mUI/ml.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#10] dopo  
Utente 162XXX

Ok! Grazie!

Volevo farle un’ultima domanda. Secondo lei, sulla base degli e esami finora fatti, mi dovrei aspettare degli esiti negativi del cariotipo e microderezione del cromosoma Y?

Grazie ancora e buona giornata

[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
In presenza di una azoospermia ci può essere una positività ai test citogenetici di circa il 10%.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#12] dopo  
Utente 162XXX

Ok..e in caso di positività ai test citogenetici,la procreazione assistita sarebbe inutile? Mi scusi per la domanda..ma ho tanta confusione nella testa e siccome mio marito ha uno zio che non ha mai avuto figli (non abbiamo mai saputo se il problema sia della zio e della moglie) mi chiedevo se si dovesse trattare di un problema genetico, mio marito potrà sperare ancora nella paternità?

Grazie infinite

[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
In alcune problematiche genetiche non è purtroppo possibile recuperare spermatozoi ma non metta il carro davanti ai buoi; segua le indicazioni ricevute, passo dopo passo!

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#14] dopo  
Utente 162XXX

Buonasera dottore,
finalmente ho in mano gli esami genetici e i referti sono i seguenti:

Analisi Cromosomica Postnatale:
Conclusioni: cariotipo maschile normale (cariotipo 46,XY)

- Analisi Molecolare Microdelezioni Cromosoma Y:
Conclusioni: il paziente non presenta delezione degli STS esaminati nelle regioni AZFa, AZFb e AZFc.

- Analisi Molecolare Gene CFTR:
Conclusioni: Il paziente non risulta portatore delle mutazioni prese in esame, il polimorfismo PolyT è presente come 7/7. L'analisi delle mutazioni sopra indicate consente di identificare mediamente nella popolazione di origine italiana circa il 77% degli alleli affetti. Un soggetto risultato negativo al test ha un rischio residuo di 1/120 di essere portatore di una mutazione diversa da quelle analizzate. Si consiglia consulenza genetica.

Gli esame mi pare che vadino bene, cosa ne pensate? Il prossimo passo è un colloquio presso un centro di PMA, secondo voi stiamo percorrendo la strada giusta per avere qualche possibilità?
Leggo sui forum che tanti andrologi fanno fare delle cure con delle pasticche per dei mesi per vedere se c è una comparsa degli spermatozoi, in una situazione come la nostra invece cosa consigliereste?

Ringrazio e la saluto cordialmente.

[#15] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene ora sentire in diretta il suo andrologo di riferimento e con lui valutare le prospettive concrete di un tentativo di recupero diretto di spermatozoi dai testicoli.

Il suo FSH controindicherebbe al momento qualsiasi strategia terapeutica di tipo farmacologico.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#16] dopo  
Utente 162XXX

Buonasera e grazie per la risposta.
Mi dice che il valore dell’FSH controindicherebbe qualsiasi strategia terapeutica di tipo farmacologico, cosa intende?

Grazie per le delucidazioni

[#17] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Esattamente quello che sta scritto: nessuna terapia con farmaci è indicata!
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#18] dopo  
Utente 162XXX

Buonasera,
avrei bisogno un un vostro parere, se possibile.
A seguito della scoperta dell'azoospermia, mio marito è stato sottoposto ad una serie di esami volti a dare una diagnosi un pò più precisa alla sua azoospermia. Faccio un brevissimo riassunto:

- ecografia: riduzione testicolare con diametro longitudinale circa 3.8 cm con uno spessore di circa 1.4 cm. A sx: 3.64*1.39cm. Non alterazioni degli epidenimi.

- esami ormonali:
TSH: 2,610 (valori di rif. 0,400-4,000)
LH: 7,10 (valori di rif. 1,4-12,7)
FSH 16,2 (valori di rif. 1,3-19,5)
Prolattina (PRL): 5,80 (valori di rif.2,00-13,00)
Testosterone 2,90 (valori di rif. 1,75-7,80)

- Cariotipo, gene fibrosi cistica, microdelezioni y e tutti gli altri esami che gli hanno fatto fare vanno bene.

Tra 2 settimane affronteremo la biopsia testicolare (mi pare si chiami anche TESE), secondo voi, con una situazione come la nostra che percentuale c'è di reperire spermatozoi con questa tecnica?

Se dovesse andar male, le scelte mi è sembrato di capire che sono:
1. valutare una microtese (sapete dirmi dove la fanno in Italia?)
2. valutare l'eterologa.

Il referto della Tese, secondo voi, ci aiutata a scegliere una strada piuttosto che un'altra, o non c'è nessun nesso?

Mi scuso in anticipo per le troppe domande, siamo ancora tanto confusi. Grazie

[#19] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

mi sembra che non abbia letto attentamente l'articolo già indicatole:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/195-azoospermia-spermatozoi.html

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com