Utente 467XXX

Buon pomeriggio, chiedo scusa per il disturbo ma avrei un serio problema al quale spero di avere modo di risolverlo.

Sono un ragazzo di 25 anni affetto da sclerosi multipla da 1 anno e 2 mesi. Come cura prendo tutti i giorni aubagio. Da un mese a questa parte riscontro una difficoltà a mantenere l'erezione durante l'atto sessuale con la mia fidanzata.

Premetto che fino a qualche mese fa avevo una vita sessuale abbastanza attiva (4-5 volte a settimana e a volte anche più di 1 volta in un giorno).

Nell'ultimo periodo causa lavoro ed impegni vari facciamo l'amore 1 massimo 2 volte a settimana e ho riscontrato questa difficoltà. Cosa possa fare?

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
le cause possono essere psicologiche o fisiche, la sclerosi multipla non è fra le cause frequenti di deficit erettivo: ma vi sono sistemi di rilevamento specifici: clinici (che si vedono durante una normale visita) e strumentali servono esami fatti con stromenti.. Fra le caus e fisiche si riscontrano alla sua eà soprattutto infiammazioni subdole o alterazioni ormonali. Meglio rivolgersi a collega in carne ed ossa.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 467XXX

La visita neurologica l'ho effettuata in data 11 ottobre e le rilevazioni sono state più che positive visto che la leggera oscillazione dello sguardo in sede di visita non c'era più e dal punto di vista clinico nelle analisi del sangue non vi è nessuno sbalzo ma sono tutte nella norma. Dal punto di vista fisico io faccio fisioterapia 2 volte a settimana e 2 volte a settimana piscina senza nessun problema. Può essere un periodo passeggero e posso stare tranquillo quindi?

[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Se. È passeggera non lo so. Per cui consulti collega
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#4] dopo  
Utente 467XXX

Gentilissimo dottore ho effettuato ieri l'eco doppler penieno dinamico ed è stato rilevato a livello delle art. Caverne VPS=11 cm/secondo e VT=3 cm/secondo e lo spessore intima-media è 0,2 mm; tutto ciò dopo la somministrazione di FIC di 10 mg di PGE1 ed un erezione ottenuta di tipo 2. Il quadro finale depone per deficit erettile arteriogeno di grado elevato. Martedì mi verrà assegnato il piano terapeutico.
La domanda che vi pongo è se posso stare tranquillo e il problema verrà risolto avendo solo 25 anni.
Grazie in anticipo per la cortese risposta.