Utente 466XXX
Buongiorno, mesi fa, facendo degli accertamenti (RM) richiesti per il riconoscimento di una Causa di Servizio per " cervico-lombo-artrosi con discopatie cervico-lombari", ho scoperto dai referti RNM di avere una lesione midollare (area di alterato segnale – iperintensa in T2 – midollare localizzata in sede mediana paramediana sinistra, all’altezza di D2, con focale riduzione di calibro del midollo subito inferiormente ad essa).
Come riportato sui referti del neuro-chirurgo e del neurologo, dopo aver escluso con altri accertamenti (RNM Encefalo ecc.) altre patologie tipo sclerosi multipla, avendo io avuto un incidente sul lavoro (militare) tanti anni fa e cioè forte strattone con verricello usando un anello con gancio che viene indossato intorno al torace passando sotto le ascelle (braga di recupero), questa alterazione del segnale intra midollare in D2 dovrebbe essere un esito di un pregresso trauma e concordano sulla possibile origine malacica della lesione.
Essendo scritto sempre sul referto della RNM che “una barra disco-osteofitosica si osserva anche a livello D8-D9” ed avendo letto che l’ernia dorsale (solitamente concentrate tra la T10 e la T12) è la meno frequente, coprendo solo il 2% di tutti i casi di ernia al disco; questo perché le dorsali sono le vertebre più protette e che le cause possono essere traumi improvvisi, come incidenti stradali o cadute, patologie particolari, come la Malattia di Scheuermann o più raramente l’avanzamento dell’età, secondo il suo parere può essere anche quest’ultima lesione (vista la posizione insolita D8-D9) dipendente dall’incidente avuto??
In tutti questi anni ho sofferto di dolori cronici dorsali, toracici e alla gamba sinistra, ho effettuato (prima di scoprire la lesione midollare e l’ernia dorsale) , pensando a diverse patologie, tutti i controlli necessari al nervo sciatico e all’anca e tutti i controlli necessari a livello cardiaco ma, come può immaginare gli esiti sono sempre stati negativi, quindi mi conferma che tutti questi dolori dipendono dalla lesione midollare e l’ernia dorsale?
Ringraziando anticipatamente per il gentile riscontro
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Utente,
il caso è molto delicato e di difficile valutazione attraverso un consulto online. Per poterle dare un parere (che mi pare di intendere potrebbe esserle di ausilio per un ricorso di natura medico-legale a fini di risarcimento) è necessario disporre di un'anamnesi molto dettagliata, di un attento esame neurologico e della visione diretta dell'esame eseguito.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it