Utente 476XXX
Salve, ho 26 anni e soffro di eiaculazione precoce.
Il mio andrologo mi ha prescritto l'utilizzo per 2 mesi eiacumev 1 volta al giorno e priligy 30 mg al bisogno 45 minuti prima del rapporto.
Il risultato non è stato molto soddisfacente, in più l'utilizzo di priligy mi portava ad avere capogiri temporanei (dovuti ad ipotensione temporanea?) e a volte un leggere senso di nausea.
Abbiamo concordato di sospendere la terapia e passare a Daparox gocce, 5 al mattino e 5 al pomeriggio per 6 mesi.
Ho molta fiducia nel mio Andrologo, ma essendo un ragazzo di 26 anni l'uso di tale SSRI mi condizionerebbe molto lo stile di vita, ad esempio il non poter assumere alcolici (in quantità molto limitate e comunque in maniera sporadica), che per ragioni sociali avviene alla mia età.
Vorrei chiedere:

1. L'utilizzo di Daparox a vostro personalissimo parere può essere utile? (so che tale psicofarmaco non cura l'e.p., ma ha come effetto collaterale il ritardo dello stimolo eiaculatorio)
2. L'utilizzo di alcolici o barbiturici cosa potrebbe comportare?
3. Se ho preso Daparox solo da un giorno (solo 5 gocce) posso sospendere in maniera netta o devo comunque scalare la dose?

Ringrazio in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

"se ha preso Daparox solo da un giorno (solo 5 gocce) può sospendere in maniera netta la dose" e riconsultare in diretta sempre il suo andrologo di fiducia e con lui rivalutare tutta la sua problematica sessuale ed eventualmente pensare anche ad una strategia di tipo psicologico.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale, le consiglio di consultare anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1253-news-pianeta-eiaculazione-precoce.html

ed ancora mi ascolti a questo link:

https://www.medicitalia.it/public/video/pillole-salute/37-eiaculazione-precoce-beretta-27-02-14.mp3

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 476XXX

Grazie gentile Dottore.
L'interruzione della terapia è legata soprattutto alle motivazioni di carattere sociale che ho citato nel primo intervento e se fosse così gentile da rispondere altre altre due domande (1 e 2), nei sarei grato perché così posso colmare le mie perplessità e capire se è attuabile come terapia.

Volevo anche aggiungere una domanda sulla Dapoxetina.
La comparsa di capogiri con l'assunzione di priligy è così compromettente nel suo utilizzo?

Grazie nuovamente.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Il farmaco da lei citato ha praticamente un meccanismo d'azione simile alla Dapoxetina (Priligy); si sconsiglia l'uso contemporaneo di alcolici o barbiturici perché accentuano gli spiacevoli effetti collaterali di questi inibitori della ricaptazione della serotonina.

Infine se si ha la ricomparsa di capogiri con l'assunzione della Dapoxetina bene interromperne il suo utilizzo.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com