Utente 477XXX
Buongiorno,
sono Sandro 35 anni da sempre soffro di eiaculazione precoce, sono in cura da circa due anni da uno specialista il quale dopo analisi ormonali (unica cosa rilevata testosterone estremamente basso 1.30) mi ha prescritto sertralina 100mg testosterone gel 60mg e cialis 5 a giorni alterni.
purtroppo al momento la situazione non è migliorata molto per non dire per niente a parte sentirmi fisicamente meglio ma dal punto di vista sessuale è abbastanza tragica la cosa infatti si verifica anche molto spesso la perdita di erezione subito dopo la penetrazione.... il medico dice di avere pazienza perchè la strada è questa ma la cosa mi sta davvero logorando come sta logorando la mia relazione... cos'atro posso fare??
grazie e buon lavoro

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

acconto alle indicazioni terapeutiche già ricevute è stata già fatta anche una valutazione ecografica delle vie uro-seminale e colturale del suo liquido seminale?

E' stato consultato un bravo ed esperto psicologo?

Detto questo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale, le consiglio di consultare anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1253-news-pianeta-eiaculazione-precoce.html

ed ancora mi ascolti a questo link:

https://www.medicitalia.it/public/video/pillole-salute/37-eiaculazione-precoce-beretta-27-02-14.mp3

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 477XXX

buongiorno Dottore,
La ringrazio per la celere risposta, si lo specialista mi ha fatto effettuare dei questionari psicologici ritenendoli nella norma, mentre l'eco e l'esame colturale non è mai stato effettuato, un altro sintomo di cui il medico dice che è trascurabile perché ritenuto troppo giovane e da un esame manuale della prostata ritenuta normale è che spesso ho la necessità improvvisa di urinare e talvolta è quasi impossibile gestire lo stimolo mentre altre volte (spesso) ho problemi di perdita di gocce di urina dopo la minzione o un ritardo ad iniziare la stessa...
nel caso volessi farmi prescrivere l'eco da Lei indicata dal medico di base o farla per mio conto in un centro privato cosa dovrei esattamente richiedere?

grazie in anticipo per la sua pazienza e professionalità

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sentito il suo medico di famiglia è bene eseguire eventualmente una ecografia completa delle vie uro-seminali, prostata e vescicole seminali comprese.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 477XXX

Buongiorno Dottore, il medico di famiglia mi ha fatto eseguire un ecografia prostatica transrettale con i seguenti risultati:
"la vescica non presenta patologie rilevabili le pareti di normale spessore, non dilatati gli ureteri vescicali
reperto negativo per vesciche seminali simmeteriche
prostata di volume calcolato di 24cc profili regolari, ecostruttura interrotta in sede sottocervicale mediana da adenoma di ipertrofia di 9cc, le zone periferiche mostrano disomogenità ecostrutturali iso-ipoecogine che non assumono carattere di focalità, probabile riferimento flogistico o post flogistico"
ho stamattina ripreso l'appuntamento con il Suo collega e lo vedrò tra 10 giorni, Lei cosa ne pensa può essere una causa della mia situazione e se si a suo avviso quali sono i passi necessari?

La ringrazio sempre per la sua gentilezza e professionalità
cordialmente S.

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Potrebbe trattarsi di una infiammazione delle vie seminali ed in questa direzione si potrebbe impostare una terapia mirata dopo attenta valutazione clinica diretta.

Tutto questo non esclude anche la possibilità di sentire, sempre in diretta, un esperto psicologo.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com