Utente 402XXX
Gentili dottori soffro di ipogonadismo secondario e vorrei porvi alcune domande riguardo a questa patologia:
- La torsione del testicolo e relativa orchiectomia possono essere la causa principale dell'insorgere di questa patologia?
- Per quanto riguarda la terapia sostitutiva, è consigliabile fare delle brevi sospensioni durante l'anno? Quale modalità di assunzione del testosterone ha più efficacia, gel o iniezioni?
- Qual è il livello ottimale di testosterone per la mia età (32 anni) con un range 3.00 - 10.00?
- Nel caso di erezione non soddisfacente, mi consigliate di assumere dei farmaci specifici (Viagra, Cialis, ecc) o possono influenzare la terapia sostitutiva?

Vi ringrazio anticipatamente per le risposte che riceverò.

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
2) no
2) dipende da un sacco di fattori,
3) il testosterone e influenzato da ansia, fumo, scarsa attività fisica e sessuale, sedentarietà, msssa grassa, ritmi sonno veglia, alcool, patologie epatiche, iposonnia. Appunto da 3 a 10.
4) meno si usa di quelle schifezze meglio e.
Urge intervento di bravo ed esperto collega. A costo di cambiare campana
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 402XXX

La ringrazio per le risposte Dr Cavallini.
Questa patologia mi sta un po' segnando dal punto di vista psicologico, pensavo che la terapia sostitutiva fosse più incisiva ma a parte un aumento del testosterone, permangono tutti gli altri sintomi quali stanchezza fisica e mentale, erezione non soddisfacente, difficoltà nel prendere sonno, ecc.
Crede che un consulto psicologico possa migliorare la situazione o crede che dipenda più dai dosaggi della terapia sostitutiva?

[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Scusi non c'è lo ho SOLO con lei ma anche con chi fa fatica ad aprire un libro ed a studiare. Solo il 40 per cento dei soggetti che necessitano e pertanto vengono sottoposti a terapia sostitutiva con testosterone rispondono, negli altri casi non rispondono, indicando che sintomi, in assenza di altra causa identificabile sono psicogeni così come molto probabilmente è psicogeno il basso livello basale (che non ha nemmeno pensato di postare: ostrega) di testosterone. Ergo si dia da fare e vada da collega che di dia fare.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org