Utente 487XXX
Salve a tutti,il 23/03/18 è stato sottoposto ad un intervento di frenulotomia a causa del frenulo breve. Il chirurgo mi ha detto che durante durante l’operazione, dopo aver “aperto” il frenulo, avrebbe valutato se effettuare o meno anche una circoncisione. Alla fine ha optato solamente per la rimozione del frenulo poichè il glande riusciva a scoprirsi agevolmente. Il mio quesito è, poichè penso di soffrire di eiaculazione precoce (ho utilizzato crema Emla e i tempi sono migliorato notevolmente) è possibile in futuro:
1. eseguire una circoncisione senza conseguenze negative? O meglio, l’aver subito già un’operazione di frenulotomia, in che maniera influenza la possibilità e riuscita di un’eventuale nuova operazione di circoncisione?
2. la circoncisione, anche dopo una frenulotomia, porterebbe ugualmente a dei miglioramenti per il mio problema di eiaculazione precoce?

Mi scuso per essermi dilungato e grazie in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore

la circoncisione non modifica la "tempistica" eiaculatoria
ne parli con il suo specialista
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Utente 487XXX

Innanzitutto grazie per la risposta. Scusi se ripropongo il quesito e chiedo venia per la mia ignoranza in tale ambito ma: effettuare un'operazione di circoncisione dopo aver già subito una frenulotomia, (quindi due operazioni) può avere dei risvolti negativi magari “stressando” eccessivamente la parte? Grazie ancora.

Cordiali Saluti