Utente 329XXX
Buongiorno a tutti;
Sono un ragazzo di 29 anni e in generale sino molto ipocondriaco e un tantino ansioso.
Da sempre nei miei rapporti sessuali non ho mai avuto una grande durata, ma ultimamente con la mia ragazza mi capita di andare sotto il minuto e questo mi ha spinto a parlarne in primis con il medico di base onde evitare di deteriorare alla lunga il rapporto.
Il dottore, una volta esposto il mio problema, mi ha suggerito di provare metodi “alternativi”, (tipo masturbazione precedente al rapporto), sconsigliandomi i farmaci in quanto trattasi di anti depressivi.
Successivamente ho deciso di andare a visita dal professore che mi ha operato (circoncisione) per esporre a lui il mio problema.
Il prof dopo la viita mi ha prescritto sia il priligy 60 che il fortacin; tranquillizzandomi sulle mie domande da ipocondriaco (es. fa male? Mi crea problemi? Ecc ecc)
Una volta acquistati e letti i cd bugiardini, ho notaro che soprattutto il priligy crea un sacco di effetti collaterali, svenimenti, capogiri ecc;
Puó diventare un problema prenderlo e rappresentare un rischio per la mia salute? Non credo l’aavrebbero messo in commercio se così fosse.
Ringrazio per l’attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Seveso

40% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
BASIGLIO (MI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente
Il priligy è un farmaco che può avere degli effetto collaterali quali nausea, cefalea e capogiri oltre ad un possibile stato di agitazione e ansia.
Ovviamente gli effetti collaterali interessano una ridotta percentuale di pazienti che assumono tale terapia.
Potrebbe magari iniziare con un dosaggio inferiore ( 30 mg) e assumere contestualmente il Fortacin, farmaco di recente introdotto nella pratica clinica con ottimi risultati
Dott. Mauro Seveso

[#2] dopo  
Utente 329XXX

Grazie dottore; leggevo di sincopi e perdite di conoscenza; il mio timore sono effetti collaterali seri, nausea e mal di testa li sopporto ben colentueri se il risultato è eliminare l’e.p.