Utente 388XXX
Salve, vi espongo la mia storia

il 21 maggio 2018 alle ore 5:30 del mattino ho iniziato ad avvertire un dolore/fastidio al testicolo di sinistra, tanto che mi ha svegliato, cosi' mi sono alzato e poi ho provato a dormire un'altro po' ma il dolore piano piano aumentava, cosi' mi alzo ed esco per andare dal mio dottore ma piu' passavano le ore e piu' il dolore si faceva intenso, cos' intenso che non riuscivo nemmeno a guidare, cosi' mi faccio accompagnare al pronto soccorso, e li mi dicono che c'è il sospetto di neoplasia, mi tengono li 1 settimana, mi fanno,
3 ecografie, ed ecocolordoppler
che risulta esserci una massa solida
-analisi del sangue: tutto nella norma,
-urinocultura: negativo,
-marcatori tumorali sono nella norma
veli riporto qui di seguito:
alfafetoproteina: < 1.3
CEA: 0,6
Ca 19.9 3,9
Beta HCG < 2.39

eseguiti il 23 maggio

- Tac total body con contrasto
- Risonanza magnetico con il contrasto
risultato negativo

Tac e risonanza eseguiti il 24 e 25 maggio

cosi' l'ospedale è incerto della diagnosi ma comunque dice che devo essere operato ma al momento in quella struttura non hanno la sala operatoria urologica cosi' mi consigliano di andare altrove,

cosi' immediatamente effettuo una visita da un urologo privato che mi fissa l'operazione di orchiectomia il 13 Giugno, mi opero, e mi arriva il referto istologico che riporto di seguito:

Analisi Macroscopica:
Testicolo delle dimensioni di 38x25x20 mm
al taglio è presente una neoformazionein parte solida biancastra, in parte di colorito variegato del diametro massimo di: 21 mm circa, adiacente alla neoformazione è presente piccola cisti del diametro massimo di 8 mm (Totale inclusioni: n' 6)

DIAGNOSI:
tumore a cellule germinali maligno del testicolo, del tipo seminoma classico (forma pura) con ampia area necrotica, infiltrante la rete testis, non si osservano invasione neoplastica vascolare nella sezione esaminate. La neoplasia è limitata entro la tonaca albuginea.Il parachima circostante mostra focali reperti di neoplasia a cellule germinali in situ (GCNIS) associata ad aspetti di atrofia tubulare Epididimo e funicolo spermatico indenni con piccola cisti semplice.

pT1 R0 sec. AJCC (8th edition)

chiaramente da quando ho letto il referto puo' immaginare l'ansia come è cresciuta, il mio chiurorgo dice che secondo lui è circostritto ed ora sentiremo l'oncologo come procederà ma ho appuntamento il 10.

Volevo sapere anche un vostro parere, secondo voi dovro' fare delle terapie ? come quandro clinico come vi sembra ? scusate per la mia ansia a mille ma penso potrete capirmi.

Attendo una vostra risposta.

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la diagnosi é chiara.La prognosi dovrebbe essere favorevole ma lasci che sia l'oncologo a definire i termini diagnostici,prognostici e terapeutici.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Utente 388XXX

Secondo quanto riportato dal referto istologico, potrebbe essere una cosa che si è fermata al testicolo oppure no ?

[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...credo di si.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#4] dopo  
Utente 388XXX

quello che ancora non ho capito è: da questo referto istologico si capisce che: è stato trovato un tumore misto ? oppure un seminoma e basta ?
perchè non capisco cosa sono queste cellule germinali in situ ?