Utente 151XXX
Gentili dottori buonasera,
Vi chiedo questo consulto per il mio ragazzo perché sono molto preoccupata. Da ormai una decina di giorni soffre di un dolore ai testicoli che è iniziato come un fastidio e negli ultimi 3 giorni è diventato costante. Una settimana prima del l'insorgere del dolore ai testicoli, il mio ragazzo aveva accusato dolori alla pancia e difficoltà ad andare in bagno e il medico curante, pensando fosse infiammazione dell'intestino ( il dolore era al centro della pancia sotto l'ombelico e al lato destro) gli aveva prescritto Normix per 4 giorni. Il dolore alla pancia si è trasformato in fastidio ai testicoli e Mertedì 7 il mio ragazzo è andato dall'urologo che ha eseguito una visita alla prostata, ai testicoli e ha anche eseguito una ecografia. Da quest'ultima è emersa una infiammazione intensa alle vescicole seminali, che risultavano ingrossate. Inoltre secondo il medico c'è una sospetta varicocele, per cui gli ha prescritto un dopler del plesso panpiniforme. Gli ha prescritto Zitromax per tre giorni, una pasticca a base naturale per la prostata e un antinfiammatorio prima di pranzo e cena. Alla palpazione non è risultato nulla, i testicoli appaiono senza masse, pensando che la causa fosse un batterio o un virus gli ha dato da fare anche uno spermiogramma e una spermiocoltura i cui esiti sono i seguenti:
Spermiocoltura - negativa
Spermiogramma - quantità 9,0 ml
Aspetto normale
Colore bianco grigiastro
Coagulo presente all'eiaculazione
Fluidificazione 15 minuti completa in 30 minuti
Viscosità normale
Ph 7,6
Numero ne sapermi all'emissione 8.000.000
Ne maso. Mob. Emissione 75%
Dopo 2h 47%
Esame microscopico a fresco 75% degli elementi è vivo e vitale, nemaspermi morfologicamente normali, ampiezza e frequenza del battito flagellare normale, mobilità di tipo progressiva e lineare. 10% è vivo ma ha movimenti non progressivi. Alcuni elementi con testa amorfa, alcuni ipertrofica, alcuni con appendice citoplasmatica. Alcuni spermatici ti di I e II ordine, alcuni leucociti.

Dopo aver iniziato la cura da 2 giorni il dolore ai testicoli si è aggravato ed è diventato costante, soprattutto la sera, con sensazione di pesantezza ai testicoli, senso di indolenzimento se si tocca e dolore alla fascia lombare quando è seduto. Ovviamente ci stiamo preoccupando molto e, detto al medico degli esami e del dolore aumentato, lui ha detto di fare queste analisi: alfafetoproteina, bhcg, ldh e testosterone.
Controllando ho visto che sono marker tumorali e ora sono anche più spaventata di prima. Inoltre questo dolore lo sta deprimendo molto e lo rende ansiosissimo.
Ora chiedo a voi cosa ne pensate? È il caso di consultare altro medico? Perché questo peggioramento? Potrebbe essere qualcosa di brutto?
Aiuto...

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

purtroppo situazioni cliniche complesse e particolari, come quella di suo figlio, richiedono sempre un primo passo decisivo e fondamentale, cioè una visita clinica diretta; senza questa noi, da questa postazione, nulla le possiamo dire di preciso e mirato.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta, sopratutto se dolore aumentato, rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 151XXX

Grazie dottore,
Quindi lei suggerisce nuova visita?
La sua risposta mi ha messo un po' di ansia

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Tranquillo ed ora senta in diretta il suo urologo od andrologo di riferimento.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 151XXX

Gentili dottori,
Vi disturbo di nuovo per sviluppi sul caso del mio ragazzo. La cura pare aver migliorato un po' la situazione, il dolore è diminuito e oggi eseguirà il doppler.
Vi chiedo intanto un parere sullo spermiogramma, è messo male?


Aspetto normale
Colore bianco grigiastro
Coagulo presente all'eiaculazione
Fluidificazione 15 minuti completa in 30 minuti
Viscosità normale
Ph 7,6
Numero ne sapermi all'emissione 8.000.000
Ne maso. Mob. Emissione 75%
Dopo 2h 47%
Esame microscopico a fresco 75% degli elementi è vivo e vitale, nemaspermi morfologicamente normali, ampiezza e frequenza del battito flagellare normale, mobilità di tipo progressiva e lineare. 10% è vivo ma ha movimenti non progressivi. Alcuni elementi con testa amorfa, alcuni ipertrofica, alcuni con appendice citoplasmatica. Alcuni spermatici ti di I e II ordine, alcuni leucociti.

Grazie ancora per le vostre risposte

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Esame da ripetere dopo almeno 75 giorni dalla fine della terapia con risoluzione completa del problema clinico (...infiammazione intensa alle vescicole seminali, che risultavano ingrossate...) e dei dolori lamentati.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 151XXX

Grazie mille dottore.

[#7] dopo  
Utente 151XXX

Gentili dottori, vi riscrivo a quasi un mese da questo consulto per avere da voi un parere sui nuovi sviluppi della situazione del mio ragazzo.
il 16 agosto ha eseguito dopler al plesso panpiniforme che ha evidenziato nessuna varicocele. Purtroppo il dolore ai testicoli è ancora presente, alcuni giorni sì e altri no.
Ovviamente il mio ragazzo è tornato dal medico dopo aver finito l'ultimo ciclo di Zitromax, per una visita di controllo e perché appunto lamentava ancora dolori. Il medico però gli ha detto che il doppler era sbagliato e che lui la varicocele ce l'ha, affermando poi che non sa perché ha dolore ai testicoli e mandandolo via anche un po' in malo modo.
Depresso da tutto questo il mio ragazzo ha deciso di farsi visitare da un altro specialista il quale, dopo aver visto le analisi e l'ecografia, ha eseguito un nuovo doppler confermando l'assenza di varicocele e dcendo che le vescicole che all'inizio risultavano infiammate, ora erano a posto. Ha eseguito anche l'esame rettale della prostata, in maniera anche abbastanza vigorosa tanto che il mio ragazzo lamenta, da dopo la visita, un senso di bruciore e calore alla zona anale. Ha affermato che il mio ragazzo ha una forte prostatite, dato che alla pressione prostatica c'è stata una fuoriuscita di sperma dal pene.
Leggendo il vecchio spermiogramma con 8 milioni di spermatozoi, ha affermato che quella quantità fa pensare a una infertilità, ma che bisogna ripetere l'esame.
Ora ovviamente non ci stiamo capendo più nulla.
Siamo preoccupati per questa questione dell'infertilità... può essere vera? E inoltre è normale che l'ispezione rettale abbia lasciato dolore? Ho paura che possano avergli fatto qualche "danno”.
Vi chiedo davvero cosa ne pensate... non ce la facciamo più, e il mio ragazzo si sta deprimendo ogni giorno di più.

Fiduciosa in un vostro consulto, vi saluto.

[#8] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
cara mamma preoccupata

storia un po' complessa: probabilmente una infiammazione prostatica, una infiammazione delle vescicole seminali, un quadro del liquido seminale abbastanza alterato,...dolori testicolari......
in tutto questo quadro un fattore importante e' la conoscenza diretta del paziente una visita generale e locale ed una valutazione degli accertamenti effettuati.
Alcuni disturbi possono essere trattati e risolti altri meno
Lui dovrebbe continuare a farsi seguire da un unico specialista
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org