Utente 505XXX
Salve dottori, un problema mi affligge da circa 10 anni. Ma oltre che semplice prostatite, ho uno spasmo dei muscoli del pavimento pelvico, in quanto mi da difficolta anche ad andare al bagno ed urinare. Tutto scaturi da una prostatite batterica che mi creo inizialmente impotenza e poi dolori prostatici, curati con antibiotici, ma da li, l'impotenza rimase e anche la difficolta ad andare al bagno e getto urinario debole. Prendendo Terazosina, questi sintomi vengono alleviati, ma rimane quello piu' spiacevole: impotenza, mancanza di libido, e senzaZione di insensibilita' del pene, come se non ci arrivasse sangue. Prendendo antibiotici invece, tutto regolare, come se avessi 14 anni, ereZioni anche solo lavorando con la fantasia. Poi smetto gli antibiotici, e torna tutto come prima. Non so piu che fare, da un lato non posso campare con gli antibiotici a vita, ma dall'altro non posso essere impotente a 33 anni per il resto della vita! Ad esempio ho, per una ferita dove ho messo punti, preso augmentin 1 ogni 8 ore per una settimana. stavo benissimo, poi quando ho smesso, tutto tornato come prima. Anche col Bassado mesi fa mi successe, in terapia tutto ok, senza i sintomi tornano.
Quindi io sono convinto che la causa sia batterica, e non psicologica, come dicono quelli che non sanno che pesci prendere. Adesso ad esempio per nn prendere antibiotici e vedere se sia solo il pavimento pelvico, sto prendendo:
- topster supposte
- deltacortene via bocca 3 al di
- permixon serenoa repens
- terazosina
I sintomi urinari e al bagno non ci sono, ma rimane lo spiacevole problema di erezione e mancanza di libido, proprio come se non arivasse sangue, e le terminazioni nervose fossero compresse e nn lasciassero passare impulsi. non so piu cosa fare, vorrei andare in un ospedale specializzato dove mi possa ricoverare e fare analisi dalla a alla z, colon scopie per vedere se ci sono polipi, cisti o quant'altro che possano ostruire e magari da li passano batteri, oppure analisi mirate prostatiche magari dopo spremitura, non lo so, per cortesia datemi consigli, sono a Roma.
Aggiungo che ormoni tutto ok e psicologia tutto ok, senno' con gli antibiotici non migliorerebbe il quadro, non lavorano ne sulla psiche ne sugli ormoni. Sono straconvinto che il problema sia infettivo, e vorrei risolverlo. Grazie per le risposte, vi stimo

[#1] dopo  
Esistono anche gli effetti placebo che le piaccia o no dei farmaci, quantificati in letteratura in 36%, e le grantisco che i pesci li piglio eccome, e per tagliare la testa al toro basta un comune test di Stamey: esame urine prima e dopo massaggio prostatico. Questo test una diagnosi precisina la fa, eccome, se poi le convinzioni sue sono inossidabili saluti.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 505XXX

Salve dottore grazie per aver risposto. Mi dispiace ma devo smontare la sua teoria del fattore psicologico, in quanto solamente ORA dopo l'evidenza che con antibiotici sto meglio, ho iniziato a pensare che il problema sia batterico. Non prima. Se lo avessi pensato prima, magari poteva condizionare il giudizio. Ma e' l'evidenza che me lo fa pensare.
Inoltre anche parlando con altre persone che hanno avuto prostatiti, anche loro con antibiotico notano miglioramenti. Quindi, l'evidenza mi porta a pensare questo. Comunque non so se ha letto, che ho uno spasmo dei muscoli del pavimento pelvico che mi crea tensioni, una volta feci massaggio/spremitura prostatica e non usci' niente proprio a causa di questa costrizione che mi crea congestione sia alle basse vie sia intestinale. Provero' a fare questo test di stamey grazie del consiglio