Utente 343XXX
Egregio, da tempo ho notato una scarsissima eiaculazione al termine del rapporto, ottenibile in massima parte con l'autostimolazione anche dopo vari minuti dal termine dell'atto, che si traduce in una fuoriuscita a goccia. Terminati gli esami di rito consigliati dal mio andrologo, dove non è risultato nulla, ho rilevato anche difficolta' a "percepire" il piacere in diverse occasioni, forse dovuto ad una costante secchezza vaginale della fidanzata. Come suggerito dallo specialista ho notato al termine dell'atto che l'urina immediatamente fuoriuscita sembrerebbe conteenere "elementi" che farebbero pensare a residui di liquido seminale (visibili a mio parere ad occhio nudo). Chiedo quindi Suo parere, anche alla luce del fatto che nonostante da mesi non vi siano rapporti protetti non è "emersa" alcuna gravidanza, conscio della difficolta' di un giudizio completo "via web". Sono quindi alla ricerca di suggerimenti (ecocolordoppler testicolare o altro?). Grazie

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

bene ora risentire il suo andrologo e con lui valutare la necessità di fare un esame del liquido seminale, una spermiocoltura ed una ecografia completa delle vie uro-seminali.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com