Utente 510XXX
Salve a tutti gli utenti.
Scrivo perché mi è accaduta una situazione anomala della quale vorrei saperne di più magari da qualche esperto.
Durante l'atto sessuale, avevo intenzione di praticare il coito interrotto. Nel momento in cui ho interrotto il coito però, non c'è stata una normale eiaculazione nel senso che ho lasciato che il liquido seminale si depositasse sulla pancia della mia partner ma c'è stato un singolo getto, neanche tanto impulsivo e soprattutto immediatamente dopo l'eiaculazione non c'è stato periodo refrattario, nè tanto meno dolore ai testicoli. Il mio dubbio è il seguente: è possibile che abbia anticipato abbastanza l'interruzione del coito da poter avere una ridottissima eiaculazione ma comunque non completa? È possibile che la manovra di estrazione e di schiacciamento contro il ventre della partner abbia causato l'espulsione del fluido che era nell'uretra pronto a fuoriuscire se avessi proseguito con l'attività sessuale?

L'unica cosa di cui sono abbastanza sicuro é quello di non aver iniziato la fase di eiaculazione all'interno di lei, concludendola al di fuori ma il fatto che la mia erezione sia continuata dopo quella breve eiaculazione mi ha lasciato un triplo dubbio, quelli detti sopra e anche la possibilità di non essermi accorto di avere effettivamente lasciato fluido seminale al suo interno.

Ringrazio tutti coloro che sapranno dire qualcosa in merito.

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore

tutte le volte che si cerca di impedire in maniera forzosa una funzione dell'organismo si posso mettere in atto reazioni molteplici e qualche volta paradosse
non si tratta di segno di patologia
cerchi un buon metodo contraccettivo ed eviti il "pericoloso ed insicuro"n coito interrotto
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Utente 510XXX

Dott. Pozza innanzitutto la ringrazio per la tempestiva risposta.
Immaginavo che non si trattasse di una situazione patologica e anzi, mi incuriosiva e incuriosisce sapere se la dinamica che ho descritto è atipica oppure effettivamente l'arresto brusco del coito può comportare un interruzione "a metá" della fase di eiaculazione, addirittura senza giungere a periodo refrattario pur comunque espellendo un volume ridotto di liquido seminale.