Utente 514XXX
Salve, sono un ragazzo di 38 anni , da 2 anni ho notato una considerevole diminuzione della quantità di sperma eiaculato, in particolare la mattina con appena una goccia di eiaculato, mentre la sera aumenta leggermente ma mai come prima. Non ho nessun tipo di fastidio tipo dolore bruciore ecc. Soltanto la mattina avverto una sorta di intorpidimento del pene e uretra, che poi passa non appena mi alzo e mi metto in movimento. Anche dopo 4 giorni di astinenza il volume rimane poco. Quale potrebbe essere il motivo, è normale una tale diminuzione? a che esame mi dovrei sottoporre per capire se sono nella normalità o se c è qualche problema?.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

prima cosa sentire in diretta il suo andrologo di fiducia e poi con lui decidere se utile fare un esame del liquido seminale e una ecografia preliminare delle sue vie uro-seminali.

Già queste indagini ci potrebbero orientare verso una possibile diagnosi corretta.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com