Utente 514XXX
Gentili Dottori, soffro da sempre di eiaculazione precoce. Circa 10 anni fa, a seguito di una visita andrologica, mi fu suggerito l'utilizzo di una pomata anestetica al bisogno.
In effetti, quando la utilizzo, il problema scompare e sono perfettamente in grado di gestire il rapporto.
Di recente ho richiesto un nuovo consulto medico specialistico nel quale mi è stata proposta la chirurgia in oggetto (Circoncisione con neurotomia glandulare) come azione per una cura definitiva del problema.
Sfortunatamente non ho trovato riscontro in letteratura scientifica (PubMed) che confermassero quando affermato da questo specialista e per quanto l'idea di una risoluzione definitiva sia allettante, ho fissato altri appuntamenti al fine di ottenere nuovi pareri medici da mettere a confronto.
Qual'è la vostra esperienza al riguardo? Avete degli articoli scientifici da consigliarmi per chiarificarmi le idee?

[#1] dopo  
Dr. Marco Fasbender Jacobitti

24% attività
16% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
SANT'ANTIMO (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2018
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
di pubblicazioni su tale tecnica chirurgica ce ne sono tante. Attualmente è l'unica metodica realmente definitiva per l'eiaculazione precoce causata da ipersensibilità del glande.
https://www.jsm.jsexmed.org/article/S1743-6095(18)30822-1/pdf

Cordialmente.
Marco Fasbender Jacobitti, MD
www.andromed.it