Utente 371XXX
Salve avrei una domanda da porvi, ho 32 anni e onestamente non ho mai badato alla durata dei miei rapporti...ma più o meno abbondantemente oltre i 20 minuti sicuramente a volte anche oltre i 30. Da qualche tempo ho notato una mia a modo di vedere inspiegabile diminuzione della durata. Ci si può ammalare oltre i 30 anni di eiaculazione precoce? Non so i tempi di tale patologia ma di sicuro non è normale per me essere passato da 30 a più o meno 5 minuti. La cosa sta pure rovinando psicologicamente la mia vita sessuale. Ho prenotato un controllo a giorni ma nel frattempo vorrei sapere il vostro parere. Da cosa può dipendere? È risolvibile il problema?

[#1] dopo  
Dr. Marco Fasbender Jacobitti

24% attività
20% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
SANT'ANTIMO (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2018
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
i motivi della comparsa dell'eiaculazione precoce sono tanti e quasi tutti di origine psicologica: cambio di partner, problemi lavorativi o familiari o altro tipo di disagio psichico. Altre cause (di minore incidenza) sono l'ipertiroidismo, patologie neurologiche e l'uso di droghe. Le consiglio quindi oltre alla visita andrologica anche un consulto psico-sessuologico.
Marco Fasbender Jacobitti, MD
www.andromed.it

[#2] dopo  
Utente 371XXX

Grazie dottore, sospettavo che l origine di ciò fosse psicologica. Le confermo che questa cosa mi succede con la partner che sto frequentando da un anno a questa parte. Inoltre faccio cose che prima mai avrei fatto come ad esempio guardare l ora per vedere quanto sto durando, insomma tutte cose che alla fine non fanno godere a pieno del rapporto. Quindi dovrei cercare psicologicamente di convincermi che non c è nulla che non va?

[#3] dopo  
Dr. Marco Fasbender Jacobitti

24% attività
20% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
SANT'ANTIMO (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2018
Non si deve convincere che c'è nulla che non vada. Anche un disagio psicologico è comunque un problema che va affrontato. Deve farsi aiutare da un professionista per poter risolvere tale situazione e ristabilire un certo equilibrio con se stesso e la sua partner. L'eiaculazione precoce, nel suo caso non è la patologia, bensì un sintomo.
Cordialmente,
Marco Fasbender Jacobitti, MD
www.andromed.it

[#4] dopo  
Utente 371XXX

Scusi un sintomo di cosa? Di un problema psicologico?

[#5] dopo  
Dr. Marco Fasbender Jacobitti

24% attività
20% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
SANT'ANTIMO (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2018
Si, sicuramente.
Marco Fasbender Jacobitti, MD
www.andromed.it

[#6] dopo  
Utente 371XXX

Dottore ho sentito un suo collega...dopo avermi visitato mi ha prescritto un esame colturale del liquido seminale e cialis da 5mg per 7 giorni più uno spray anestetico. Ora capisco lo spray ma il cialis a 32 anni? Non ho problemi di erezione e la spermiocultura non vedo come possa influire anche se ci fosse un infezione batterica in una possibile eiaculazione precoce. Lei cosa ne pensa?