Utente 383XXX
Salve, tenterò di essere breve.
Ho cambiato ragazza dopo parecchi anni, lei soffriva di vaginismo e non praticammo molto sesso, tra le varie frustrazioni.
Credo che il mio problema di EP sia primario, c'è anche con la masturbazione, e ricordo che non ero un top player da ragazzo.
Ora ho una nuova ragazza, e lei è stata molto paziente, e abbiamo anche avuto buoni rapporti, quasi sempre con ausilio di
- crema anestetica sul frenulo e base del glande
- masturbazione precedente in giornata
- un po' d'alcol (la via più semplice)
- compliance nella ritmicitá

Andai da un andrologo, disse che ho un po' il frenulo corto e non sono circonciso. Ora mi chiedo probabilmente, ho una componente organica perché la crema mi aiuta a controllare certo, ma so che non è tutto.
Chiedo: quanto può essere utile risolverla?
Davvero con la frenulotomia non rischio di peggiorare la situazione o con una neurotomia?

Grazie a tutti

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore

se il frenulo e' concretamente breve tanto da non consentire un completo scorrimento del prepuzio sul glande, potrebbe valutare il semplice intervento di frenulotomia.
ma in quasi tutti i casi la correzione del frenulo non migliora di molto la tempistica eiaculatoria.
Provi il prodotto spray
e valuti con il suo andrologo una eventuale terapia a lunga scadenza
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org