Utente 518XXX
Buonasera, sono un ragazzo di 18 anni. Da ormai 2 anni riscontro nel mio sperma dei grumi gialli e gelatinosi. Ho fatto tanti controlli ed esami: spermiogramma, spermiocultura, urinocultura, tampone uretrale, ecografia testicolare, ecografia della prostata con eco doppler: nessun esame ha avuto esito positivo. Tutto nella norma. Soltanto l'ecografia della prostata ha rivelato una modica infiammazione di una vescicola seminale che comporta una 'flogosi urogenitale'.
Se può aiutare alla comprensione, circa 6 mesi prima di riscontrare i grumi gialli ho riportato un episodio isolato di emospermia.
Ne ho provate tante, attualmente sto tentando una cura di 6 scatole da 30 compresse di un integratore chiamato Licoser Plus che suppone avere un'azione antinfiammatoria. Tuttavia sono alla quarta scatola e ho notato un po' una riduzione del volume dei grumi (sono più piccoli) e del loro numero, anche se delle volte ce ne sono parecchi. Mi è capitato la scorsa settimana di averne pochissimi, saranno stati 4-5, e l'altro giorno invece ne ho riportati molti di più.
Sono due anni che cerco una risposta definitiva a questo problema e non so più che cosa fare. Se questa terapia non dovesse portare una pulizia completa e un ritorno del mio liquido seminale alla normalità non so più che strada intraprendere.
Chiedo un parere degli esperti di questo sito. Grazie in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,alla sua età é ben raro che possa condurre una vita sessuale regolare,in quanto non convivente.Inoltre,la ricerca ossessiva di eventuali disomogeneità del liquido seminale,a sua volta,non aiuta gli stessi a scomparire.Meglio desistere e,in assenza di sintomatologia legata a bruciore,dolore etc.,si riservi di eseguire un aggiornamento tra qualche mese.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Utente 518XXX

Dottor Izzo, grazie per la celere risposta.
Quello che cerco ancora di capire è perché questi grumi debbano essere prodotti dalle vescicole seminali? O meglio, è liquido seminale sotto forma di gelatina che non riesce a liquefarsi?
Mi scuso per l'atteggiamento ossessivo, ma un ragazzo alla mia età dovrebbe essere nel fiore della sua salute e si ritrova a combattere con un problemino scomodo.
Volevo anche sapere se in qualche modo potrà scomparire o sono condannato a questa condizione per tutta la vita. La ringrazio ancora, attendo risposta.