Utente 517XXX
Mi sono gia' sottoposto a visite urologiche per il mio disturbo di un elevata frequenza del bisogno di urinare quando sono sdraiato(ad esempio di notte). Tale disturbo e' notevolmente aumentato ultimamente raggiungendo una frequenza quasi sempre di circa 90 minuti. Al mattino non mi sento riposato ed, alla diagnosi di prostata modestamente ingrossata e all'assunzione di UROREC,le cose non sono cambiate!!!! Mi sono anche personalmente accorto alla palpazione di una cisti adiacente al testicolo six !!!! E' stato accertato da un ecografia scrotale che e' di circa 5 cm della testa dell'epididimo(cosi' dice il referto) si consiglia exeresi. Gradirei sapere se questa cisti ,non pero' dolente, puo',in qualche modo, influire sul disturbo urinario. Abito nell'hinterland di MI e intendo provvedere al piu' presto ,anche in regime di libera professione,alla rimozione della medesima e ringrazio anticipatamente per la consulenza richiesta. E' inoltre gradito un recapito,se e' possibile, per l'eventuale exeresi Grazie e Cordiali Saluti

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

nessuna cisti testicolare od epididimaria "influisce sulla presenza di un eventuale disturbo urinario" e, se questa cisti è voluminosa e fastidiosa, può essere rimossa chirurgicamente.

Sulla questione "indicare un recapito", le dico che questa non è la sede per una informazione così particolare e non di interesse generale.

Per questo quesito comunque, in altre sezioni del nostro sito, può sempre trovare un aiuto più mirato.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com