Utente 414XXX
Buongiorno a tutti.
Spero di aver postato nella sezione giusta.
Volevo chiedere pareri per a questo problema che va avanti ormai da oltre un mese.
Ho avuto una cistite emorragica che però non mi vuole lasciare più

Ieri ho fatto le analisi e giovedì ritiro i risultati.
Questa cistite me la sto portando dietro e va e viene... non mi abbandona più.
È una cistite strana però.
A volte mi fa male SOLO dopo che finisco di fare pipì, sento come se si interrompesse immediatamente il flusso , creando dolore pizzicore e fastidio. Tipo spilli.
Magari sento dolore per qualche decina di minuti dopo, ma poi non ho altri dolori.
Posso anche stare qualche ora senza fare pipì. Al contrario delle solite cistiti che poi ti danno lo stimolo continuo, stavolta no.
Ovviamente cerco di bere più che mai, ho anche provato a seguire dei consigli alimentari su come acidificare le urine affinché la cistite potesse guarire . E stavo meglio.
Per 1-2 giorni sembravo guarita.
Avevo già fatto cura con monuril
E poi florberry
E altre pastiglie di mirtillo come
Monoselect macrocarpon
Continuo a prendere questi integratori di mirtillo e fermenti lattici (enterolactis plus)

Ma altre volte mi viene questo fastidio tremendo, che posso paragonare come una pressione continua sulla vescica - sembra che mi rimanga piena anche dopo averla svuotata-
E altre volte come una pressione tipo un pugno
Che sembra che prema tra zona vescica e zona anale.
Per far capire l’esempio, sembra che mi sia seduta sopra un pugno, con tutto il mio peso.
Spesso dopo che vado in bagno succede questo.
La sensazione è così scomoda che non trovò una posizione in cui mettermi.

Andando a ritroso
La cistite mi venne dopo un episodio di stitichezza.
Non andai in bagno per un giorno e mezzo circa,
Durante quel giorno ebbi anche rapporti,
E l’indomani dopo essere andata in bagno mi venne la cistite emorragica.
Tra alti e bassi sta sempre Là (senza sangue però)
Mi disturba e impedisce di stare serena .
Quando ho creduto di stare meglio , e ho avuto un altro rapporto
L’indomani mi è tornata.
Non riesco ad avere più rapporti, ma la cistite continua a venire ed andare come niente fosse.
Mi sento questo sconforto addosso e alla vescica
Sento che qualcosa là sotto Non sta bene.
O forse qualcosa nelle vicinanze
Non si capisce.
Spesso sembra che dopo che vado in bagno per la defecazione sto meglio- altre volte sembra che mi amplifica il fastidio-
Quindi ogni volta che devo fare la pipì mi viene un’ansia tremenda che proverò o meno dolore.

Ieri dopo la pipì , mi si è infastidito talmente tanto che i dolori sono scesi alle gambe.
Come quando va in bicicletta una giornata e il giorno dopo fa così male, sia la zona pubica anale
Sia le gambe.
Non mi sto allenando e non sto facendo sforzi.

Mi sento la vescica sempre gonfia e infastidita.
Dolore pelvico .


Ora mi sto cominciando a preoccupare.
Che esami devo fare?
Ecografie ? Qualcosa di più profondo?

Cosa potrebbe essere?

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Nella sua articolata descrizione ravvediamo i caratteri dello strascico di un episodio di cistite paricolarmente intenso. Questo andamento è piuttosto comune poiché, se gli antibiotici riescopno perlopiù a debellare l'infezione, la cossispondente infiammazione stenta maggiormente a guarire e può essere appunto causa di ulteriori sintomi, variabili per tipo ed intensità. Sarebbe comunque opportuno che la situazione venisse valutata direttamente da un nostro Collega specialsita in urologia. Sarebbe opportuno ocmunque che si ripetesse l'esame delle uirne con urocoltura ed, ameno una volta, una ecografia dell'apparato urinario per escludere che vi siano altri fattori predisponenti. La cosa più importante è comunque il curare che la funzione intestinale sia la migliore e regolare possibile, eventualmente intervenendo anche dal punto di vista gastro-enterologico e nutrizionale.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing