Utente 456XXX
Gentili dottori, vi scrivo perchè ai primi di novembre, in concomitanza con l'inizio di attività fisica regolare e alimentazione sana (non fumo non bevo, al massimo 1 caffe al giorno) ho deciso di iniziare a bere 1,5 L di acqua ogni giorno (prima arrivavo a mala pena al mezzo litro). Dopo circa due settimane (il 16 novembre) in cui mi sforzavo di bere tanto, con conseguente necessità di urinare molto spesso, ho cominciato ad avvertire i sintomi di una cistite, sensazione di vescica sempre piena che persisteva anche dopo la minzione, un leggero bruciore all'inizio della minzione, fastidio a livello vescicale e pesantezza, e come la sensazione di un ago nel basso ventre. Premetto che ogni volta che mi sono sforzata di bere di piú ho sempre dovuto interrompere perche percepivo una sorta di infiammazione, che però non era mai sfociata in una cistite, smettendo di bere tanto smettevano anche i sintomi. In questo caso invece smettendo di bere i sintomi sono rimasti. Avevo avuto la cistite, con sangue, solo 1 volta 4 anni fa, passata immediatamente con ciproxin 500mg per 5 giorni, e mai piú tornata.
Il ginecologo mi ha prescritto CISTOMAN URTO 3 per 5 giorni, che ha solo attenuato i sintomi. Finita la terapia dopo un paio di giorni i sintomi si sono ripresentati più forti, cosi mi ha prescritto IVUXUR BUSTE 1 AL DI PER 15 GG, durante i quali ancora i sintomi si sono attenuati ma non sono scomparsi, e ancora una volta interrotto si sono presentati più forti. Allora ho fatto un ciclo di CIPROXIN 500MG per 5 GG, che non ha avuto effetti, quindi di nuovo IVUXUR per 15GG. I sintomi, che durante le terapie si attenuano, non appena smetto le medicine si ripresentano.
Sono ormai quasi due mesi che convivo con questi sintomi, e comincio a stare veramente male. Ho assunto l'ultima busta di ivuxur due giorni fa, e di nuovo oggi sento il fastidio molto forte, come un'urgenza di urinare costante, come se dovessi fare tantissima pipí e invece quando vado in bagno ne ho pochissima e la sensazione non passa.
Durante i rapporti non ho dolore, nemmeno durante l'attività fisica, ad eccezione della corsa in cui ho un certo fastidio, mi sembra di dover correre a far pipí. Ho smesso di prendere il caffe, che so essere un po' irritante, e ho notato, in concomitanza con ivuxur, un leggero miglioramento.
Ho il terrore possa essere cistite interstiziale, non so più cosa fare.

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
CASSINO (FR)
SAN GIUSEPPE VESUVIANO (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
CATANZARO (CZ)
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
gentile utenet spesso la cistite ritorna perché non si è individuata la causa scatenante, che ad esempio molto spesso è nell irregolarità intestinale
Dott. Giuseppe Quarto. Urologo andrologo
rep urologia Ist. tumori Napoli fond Pascale
www.andrologo-urologo.com

[#2] dopo  
Utente 456XXX

Grazie per la celere risposta. Dal punto di vista intestinale sono molto regolare, ogni mattina con puntualità ormai da anni.
Che esami dovrei fare per capire l'origine dell'infiammazione?
Grazie