Utente 356XXX
Gentili dottori,
In seguito ad un rapporto sessuale mi si è presentato un problema di prurito vaginale, bruciore, arrossamento all'introito vaginale e perdite abbondanti. Il giorno successivo è comparsa anche la febbre e dopo 1-2 giorni altri ho avvertito un odore diverso delle urine, con bruciore/dolore durante la minzione. Mi sono recata dal medico che mi ha prescritto Supracef per 5 giorni e Meclon per effettuare delle lavande interne. Il secondo e il terzo giorno la febbre ha raggiunto i 39, e riuscivo ad essere completamente senza febbre solo con l'effetto della tachipirina, ma appena terminava l'effetto risaliva. Inoltre le perdite vaginali da gialline (inodori) erano diventate marroni. Oggi è il quarto giorno e la situazione mi sembra un po' migliore: stamattina la febbre era intorno ai 37.5, a volte ero senza febbre, ma dopo circa 13 ore dall'ultima tachipirina ha cominciato a risalire superando i 38.5. Inoltre non ho più perdite vaginali marroni, sono tornate gialline. Al momento ho preso 2 antibiotici e ho fatto due lavande interne. Il fatto che oggi la situazione sia un po' migliore può farmi sperare in una ripresa? È comunque il quarto giorno di febbre e sono un po' preoccupata per il fatto che persista così tanto. Dovrei fare ulteriori visite oppure aspetto prima di terminare la terapia antibiotica?

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

segua le indicazioni già ricevute; se poi il problema non dovesse risolversi allora bene riconsultare in diretta il suo specialista di fiducia.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione mirata e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 356XXX

Gentile Dottore,
Le scrivo per aggiornarla circa la situazione. Ieri il medico mi ha cambiato l'antibiotico in Levoxacin.
Intanto sono al sesto giorno di febbre, riesco a stare senza febbre solo prendendo la tachipirina, ma dopo 6 ore la febbre puntualmente risale a 38.5-39. Intanto ho anche perdite urinarie e vaginali, soprattutto quando da stesa mi alzo in piedi. Un altro fattore che mi preoccupa è che sono davvero molto pallida, e ieri ho avuto un calo di pressione. Il medico mi ha detto di finire la nuova cura antibiotica, ma io sono davvero molto preoccupata. Lei ritiene opportuno che io continui questa cura? Ho paura di continuare a peggiorare e basta.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

da questa postazione purtroppo non posso darle alcuna indicazione terapeutica mirata e precisa e devo invitarla, se la terapia non sortisce effetti, di risentire in diretta sempre il suo specialista di riferimento.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com