Utente 515XXX
Salve dottori. In questi giorni ho notato come una vischiosità nelle urine, Cioè l'urina non mi sembra del tutto liquida, ed inoltre, ho come l'impressione ,che all'odore, ci possa essere dello sperma. Inoltre, a volte, dopo aver eiaculato, alla prima minzione compare come un filamento (di sperma e urina credo) come un filo, che cade verso il basso. Inoltre raramente, ma a volte mi capita, alla comparsa di questo sintomo, ma non sempre necessariamente, dopo l'eiaculazione mi viene come un mal di pancia ( ma non doloroso, come una malessere) e Inizio ad urinare in più sedute finché il malessere non passa.
Inoltre, l'altro giorno , mi sono svegliato mentre mi stavo quasi urinando a letto e toccandoli i pantaloni, c'era sicuramente dello sperma insieme all'ultina, perché la sostanza era vischiosa e aveva proprio quell'odore.
Di cosa potrebbe trattarsi?
Potrebbe trattarsi di tumore alla prostata?
Spero vivamente in una vostra risposta e vi ringrazio in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Di un tumore alla sua età ovviamente non se ne può neanche parlare. Piuttosto, si può pensare ad una congestione / infiammazione della prostata con un aumento della secrezione della ghiandola. Certamente è una situazione che merita una valutazione specialistica diretta.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 515XXX

Ok grazie mille dottore. Potrebbe essere correlato con il polipo che ho nella vescica? Nel senso che potrebbero essere segnali che sia infiltrato anche nella prostata?

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Non ci pare che lei ci abbia parlato in precedenza di una neoformazione vescicale. Sarebbe il caso che ci definisse meglio la situazione.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 515XXX

Si, avevo posto un consulto precedente a questo sulla neoformazione vescicale.
Ho 21 anni e Il 24 dicembre ho urinato sangue. Sono andato al pronto soccorso e mi hanno fatto una ecografia. Li si è riscontrata una neoformazione vescicale di 2 cm 1.3 di diametro sul collo della vescica. Ora non so dottore, questi sintomi li ho da diversi anni, credo almeno 5. Ho paura che questi sintomi possano significare che il tumore sia penetrato nella prostata

[#5] dopo  
Utente 515XXX

Credo però che se fosse infiltrato o comunque di questa gravità, sarebbero risultati dei valori anomali negli esami del sangue. O sbagliato?

[#6] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Ma questa neoformazione della vescica è stata asportata? Non ci dia le notizie con il contagocce, per favore!
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#7] dopo  
Utente 515XXX

No deve essere ancora asportata. Lunedì mi sottoporrò all'operazione. So solo che dalla ecografia fatta, mi hanno detto (chirurgo e dottore di reparto) che è superficiale, o almeno così sembra. Io però a volte, Molto di rado, ( mi capiterà 1-2 massimo tre volte l'anno) ho i sintomi sopra descritti e in quella settimana mi sembrava che nell'urina ci fosse Delle sperma e ora non mi pare mi sia più capitato.

[#8] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
La resenza di un neoformazione in vescica porebbe giustificare qualsiasi alterazione nell'aspetto delle urine. D'ogni modo ora la cosa più importante è l'asportazione ed i uccessivo esame istologico.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#9] dopo  
Utente 515XXX

Ok grazie mille per l'ennesima risposta dottore. Un'ultima cosa se posso.
Lei crede che i sintomi sopra descritti, soprattutto la "bava" mista a sperma e urina che a volte mi capita dopo l'eiaculazione alla Prima minzione possa aggravare la situazione? Crede possa essere correlato alla neoformazione? E un'ultima cosa: 2 cm. X 1.3 di diametro lo identificano come una neoformazione grande?
Grazie mille nuovamente per l'eventuale risposta

[#10] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
É una neoformazione di medie dimensioni.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#11] dopo  
Utente 515XXX

Salve dottore scusi se la disturbo nuovamente.
Lunedì ho effettuato l'intervento per asportare la neoformazione. Il primario che mi ha operato ,mi ha detto che una neoformazione con quella forma non l'aveva mia visita Prima, dicendomi che sembrava come un peduncolo dalla forma, con una testa tipo come un broccolo e con una sola radice sottile. Inoltre ha detto che era in una sede diversa da quella in cui si trovava dall'ecografia, infatti si evinceva che fosse sul collo della vescica,appena all'inizio del canale uretrale, mentre lui la ha trovata nella zona in cui risiede la prostata.Ha poi aggiunto che dall'aspetto e dato che una cosa del genere non l'aveva mai vista, potrebbe essere di formazione benigna.Comunque tra un mese circa si saprà sé è positivo o negativo all'esame istologico.
Volevo chiederle, se possibile, lei cosa ne pensa di questa forma circa peduncolare e della zona in cui è stata trovata.
Inoltre volevo chiederle Sempre sullo sperma e urine circa gli episodi in cui, dopo aver eiaculato, lo sperma fa come una brava che scende ( tipo come un filo). Gli elo chiedo perché mi ricordo che alla medie, durante una lezione di educazione sessuale, la sessuologa aveva citato questa condizione, dicendo che se capitava una cosa del genere ci si doveva rivolgere subito al medico e che sperava che una cosa simile non accadesse a nessuno. Cosa potrebbe essere secondo lei? È preoccupante?
Grazie mille per l'eventuale risposta
Cordiali saluti

[#12] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Potrebbe dunque trattarsi di un polipo fibroso, manifestazione benigna abbastanza rara. Comunque solo l'esame istologico potrà definire.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing