Utente 514XXX
Buongiorno,

Ho 25 anni e soffro da sempre di disfunzione erettile trattata mediante cialis e levitra con scarsi successi.
Tovandomi a Parigi, ho deciso di consultare il dottor R. Virag del quale avevo sentito parlare bene. A seguito di un doppler penino e di una cavernografia eseguita come riportato in calce, mi è stata diagnosticata una fuga venosa superficiale, da questi risultati, mi è stata suggerita un'operazione che dovrebbe consistere nella chiusira di uno o più vasi. Premetto che ho fiducia nei medici e non sono tipo da cercare soluzioni su internet, ma leggendo articoli noto che i risultati di tali operazioni sono assolutamente deludenti. Lui mi ha parlato di percentuali di successo oltre il 90%,mentre tutti i paper che ho trovato danno non più del 40% nel breve periodo e drammaticamente peggio nel lungo.
Cosa mi consigliate di fare?

Cavernografia eseguita con iniezione di una fiala di CER2002 1ml

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,io aspetterei di ritornare in Italia e consultare uno specialista locale,non condividendo le conclusioni riportate.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
MODENA (MO)
LUGO (RA)
BOLOGNA (BO)
PARMA (PR)
VERONA (VR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
è teoricamente possibile ma realisticamente molto poco probabile avere una "fuga venosa" alla sua età. Riguardo alla chirurgia di legatura venosa della fuga venosa: sostanzialmente non funziona!
Cordialmente,

Dott. Edoardo Pescatori
www.andrologiapescatori.it

[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
caro lettore

il grande Ronald Virag è stato un maestro dell'uso dei farmaci intracavernosi (Papaverina, Ceritine....) e aveva provato, nel passato (anni '80-'909 a proporre una varietà di interventi di chirurgia vascolare tutti risultati assolutamente inefficaci. probabilmente è rimasta la tendenza a proporre la chirurgia vascolare-venosa anche a chi magari presenta solo difficoltà a conseguire una valida rigidità ed a mantenerla per tempi soddisfacenti.
Cerchi di far riferimento a qualche specialista a lei più vicino e più facilmente consultabile
Cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org