Utente 517XXX
Salve, premetto che non so se vi erano altre discussioni al riguardo o se sono nella sezione giusta, sono un ragazzo di 21 anni e da qualche giorno sento una strana sensazione al pene che non saprei nemmeno definire esattamente ... a tratti sembra u fastidio o un dolorino interno che sento sopratutto la mattina appena alzato ma poi durante la giornata e molto lieve . Lo sento di nuovo quando ho un erezione ma penso perche le dimensioni cambiano e sento tirare un po. Lo sento anche se premo il pene nella parte sottostante dell'asta a metà lunghezza a volte anche alla base ma sempre nella parte sottostante al centro, è strano a volte verso il glande non saprei. Non ho problemi alle urine, o almeno evidenti non ne riconosco, ho erezioni normalissime e non ho problemi dopo eiaculazione. Però sento questo fastidio cosi lieve internamente e non riesco a capire cosè. Giorni fa ho avuto dei rapporti sessuali con una ragazza che conosco (non dovrebbe avere niente) i rapposrti vaginali sono stati tutti protetti tranne per alcuni minuti in cui ce stata una penetrazione non potretta poi completata con il preservativo. Ma ho gia avuto rapporti non protetti con lei senza problemi. In ultimo ce stato un rapporto anale non protetto alla fine del quale mi sono trovato anche degli "eacrementi" diciamo cosi che sono subito andato a ripulire. Non so se può essere d'aiuto... durante la mattinata abbiamo avuto più rapporti anche con poco riposo tra uno e l'altro ed è successo anche una vokta di essere uscito per sbaglio nella foga e piegare il pene o comunque sbatterlo esternamente a lei ... un po di dolore sul momento ma sembrava tutto apposto. Ah in ultimo non mi sembra di avere neinte nemmeno esternamente sul glande o altro. Mi inizio però a preoccupare cosa ne pensate??

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,si tranquillizzi e consideri che,comunque,i rapporti non protetti,vaginali,anali etc.,prevedono che si mutuino o cedono batteri non riconosciuti dagli apparati.Esegua una urinocoltura ed uno spermiogramma con coltura con cui recarsi da uno specialista reale per sottoporsi ad una routinaria visita andrologica.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it