Utente 414XXX
Buonasera Dottori , volevo spiegarvi brevemente il mio dubbio. Anni fa a causa di un periodo di depressione dovetti assumere psicofarmaci . All’epoca i miei rapporti sessuali erano molto soddisfacenti a livello di durata. Smesso di assumere i farmaci la durata del rapporto è notevolmente diminuita. Il dubbio che mi sorge è: perché con i psicofarmaci(presi per un altra patologia) avevo ottimi rapporti sessuali? La mia eiaculazione precoce è di tipo psicologico ? Premetto che a volte le durate aumentano, soprattutto se ho eiaculato poco prima(in questo caso nel secondo rapporto riesco ad avere ottimi risultati). Poco tempo fa ho eseguito un tampone uretrale e spermiogramma (causa secchezza glande) entrambe negativi. Grazie mille per le risposte, cordiali saluti

[#1]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore

la tempistica eiaculatoria dipende molto dalla frequenza degli orgasmi.E' un classico per molti adolescenti-giovani masturbarsi prima del rapporto sessuale proprio per avere un tempistica migliore nel rapporto sessuale con la donna.
Con il passare degli anni non è più possibile avere una valida erezione in tempi brevi dopo un orgasmo (il tempo di latenza si allunga con l'età!!)
se si sente disturbato riprenda il farmaco
senta un andrologo
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Utente 414XXX

La ringrazio per la gentile risposta Dott. Pizza. L’ultima cosa che vorrei chiederle è se il farmaco rimane in unica cura. E’ possibile risolvere il problema con metodi naturali o con stili di vita idonei o bisogna essere legati a qualcosa di farmaceutico? Ritiene che si la una patologia curabile solamente con i farmaci ?grazie mille